Elite Model Look Italia 2010 contro i disturbi alimentari

image_pdfimage_print

di Cinzia Colella

Torna a Roma la finale nazionale del concorso per indossatrici e indossatori ‘Elite Model Look Italia 2010‘. Martedì 21 settembre, dalle 21, nell’Aranciera di San Sisto, all’ombra delle Terme di Caracalla, sfileranno in passerella la bellezza unita alla consapevolezza della propria individualità.
Le modelle – così come i modelli – si riappropriano del fascino, della personalità e dell’unicità che gli stereotipi e gli schemi hanno sempre schiacciato.

L’evento è legato ad una iniziativa sociale di grande rilievo che mette le persone al posto dei manichini. Non più surrogati dalle sembianze umane, ossuti ed emaciati, ma persone in grado di sentirsi bene nelle forme e nella natura del proprio corpo.

A rendere possibile tutto questo il sodalizio tra l’Agenzia Glamour e la onlus “DonnaDonna”, da sempre in prima linea nella lotta ai disturbi alimentari, grazie anche alla testimonianza e all’attività di sensibilizzazione della sua fondatrice, Nadia Accetti.
“Ho sofferto di disturbi alimentari e di un pessimo rapporto con il mio corpo   per 10 anni – racconta lei stessa – alla fine ho vinto la mia battaglia e ho fondato DonnaDonnaOnlus. Ovviamente oggi affrontiamo solo una sfera di un disagio tanto complesso. Bisogna far capire che il rapporto con il cibo è solo la punta di un iceberg ed è un sintomo non una causa. Bisogna parlare di accettazione, di proiezione della propria immagine corporea, di giudizio e di diversità come unicità. La società in cui viviamo ci porta sempre più a cercare disperatamente di imitare modelli imperanti  più che a valorizzare noi stessi. Bisogna abbattere un sistema di valori ormai troppo pericolosamente basato solo sull’apparire e non sull’essere. Mario Gori  ha accettato con entusiasmo di realizzare incontri tenuti da esperti per le proprie modelle con lo supportare ed informare sui temi trattati. Proposta che andrebbe attuata da tutte le agenzie di moda. Speriamo di poterlo fare. La bellezza è armonia, libertà e unicità e non si può ridurre alla solo estetica e citando Dostoevskij, “La bellezza salverà il mondo,  risulta chiaro che ci si rivolge ad una bellezza universale fatta di armonia, luce, positività e apertura del meglio che ognuno di noi ha per regalarlo e condividerlo.”

Non icone ma individui. Ed è proprio per l’alto valore sociale veicolato dalla manifestazione che il Ministero della Gioventù, il Comune di Roma e AltaRoma hanno concesso il proprio patrocinio.

La giuria sarà presieduta da Vick Mihaci (direttore Elite France),  e sarà costituita da nomi importanti della moda. Valeria Mangani, vicepresidente di AltaRoma (e consigliera delle relazioni esterne per il sindaco di Roma) ribadisce la necessità di “fare qualcosa di concreto per la lotta ai disturbi alimentari facendo arrivare un messaggio forte alle modelle, ovvero quello che non è necessario ammalarsi per poter sfilare in passerella, e agli stilisti perchè utilizzino per le sfilate anche ragazze di taglia 44 o 46”.
Insieme a lei Brunella Casella (presidente Elite Milano), Wal Torres (booking director L’Uomo Elite) e  Mario Gori (presidente Glamour e organizzatore di Elite Model Look Italia). Ed è proprio quest’ultimo che spiega quali misure concrete sono state prese per contrastare questo fenomeno devastante, non più relegabile ad un capriccio adolescenziale. “Le nostre ragazze finaliste hanno tutte fornito un certificato medico di buona salute, una regola che vige anche nella nostra agenzia. Inoltre – continua Gori – abbiamo pensato, insieme a Nadia Accetti, di aprire una divisione dell’agenzia , DonnaDonna  appunto, che comprenda le taglie dalla 44 alla 48, per dimostrare che la bellezza non ha peso”.

La serata – presentata da Margherita Praticò e Sveva Alviti, due modelle tra le più note dell’agenzia Glamour – porterà in scena le creazioni di noti stilisti e brand. Per l’Alta Moda Lorenzo Riva vestirà Nadia Accetti e le ragazze finaliste, mentre la maison Franco Litrico curerà lo stile dei ragazzi. Per il casual,  Miss Sixty ed Energy;  per il  beachwear Fendi e Yamamay . Infine, tutte le calzature avranno la firma dello Studio Lucci di Roma.

Prenderanno parte all’ evento anche Luciano Melchionna, Laura Delli Colli, Marta Zoffoli, Michela Andreozzi, Denny Mendez, Giulia Bevilacqua, Sarah Felberbaum, Gloria Bellicchi, Claudia Zanella, Giuseppe Schisano, Dj Alan Joe, Rossano De Cesaris, Linda Batista, Pietro Innocenzi.

Mario Masi

Mario Masi

Master in Scienze Ambientali. Autore di: "No Slogan, le bugie al tempo dei catastrofisti". Direttore responsabile di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *