Presentato ‘Rock in Roma’: grande musica a Roma

image_pdfimage_print

di Roberta Leomporra

Se le precedenti edizioni del Rock in Roma ci hanno abituato a programmi densi di nomi altisonanti del panorama musicale internazionale, quella presentata oggi nella suggestiva location del Campidoglio, sembra configurarsi quale ricca di novità inerenti non soltanto l’aspetto prettamente artistico.
Grazie al supporto di Poste Italiane, che si conferma per il secondo anno main partner della kermesse, la “THE BASE S.R.L.” ha potuto riservare particolare cura non sol0 al nutrimento di un cast straordinario, che vanterà la presenza sul palcoscenico di rappresentanti della musica con la “M” maiuscola come Bruce Springsteen, vittima per sua stessa ammissione del fascino peculiare della città eterna, o l’esclusiva data italiana della band capitanata da Mark Lanegan, The Smashing Pumpkins, ma anche all’organizzazione puntuale della logistica.rock-in-roma-2013-informazioni-cast-620x350
Registrando prenotazioni di biglietti provenienti finanche dall’Oceania, con una previsione di flusso turistico nella capitale che parla di cifre notevoli, si è reso necessario cocentrarsi su di ogni singolo aspetto: per questo son stati  messi a punto servizi quali “EVENTI IN BUS”, che prevede linee di bus- navetta dedicate agli utenti del concerto.. Per chi dovesse raggiungere Roma su rotaia, TRENITALIA ha ideato un piano che prevede sconti sul biglietto fino al 40% per raggiungere addirittura la gratuità dello sesso per treni metropolitani, prevista per i concerti a larga affluenza.
Quel che non avrebbe potuto esimersi dal catturare l’attenzione è l’occhio di riguardo riservato all’aspetto etico e sociale dell’evento: Rock in Roma si caratterizzerà infatti come il primo “green festival” in Italia, grazie all’accordo di collaborazione con “Carpooling.it”, modalità di condivisione dell’automobile tra utenti del festival che vogliano unire la riduzione dell’impatto ambientale alla possibilità di condividere con altre persone, anche fino a quel momento sconosciute, quell’esperienza.
Gli organizzatori hanno voluto apportare un contributo concreto alla discussa tematica inerente la violenza sulle donne, sostenendo l’iniziativa “#NoViolenza #Donne – Voce ai giovani: una gara di idee”, promossa dall’AIED (Associazione
Italiana per l’Educazione Demografica) sezione di Roma, insieme a ”Cocoon Projects”. Il bando si rivolge a
ragazzi e ragazze d’età compresa tra i 18 ed i 29 anni, che ritengano di avere una buona idea per osteggiare la violenza di genere e vogliano proporne la realizzazione.
Spazio a nuove idee, dunque, quale punto cardine di quella che si appresta a rivelarsi probabilmente la migliore edizione finora realizzata, come conferma inoltre POSTEPAY ROCK IN ROME FACTORY, che idea RECORD BANDS spazio riservato a band emergenti alle quali sarà data la possiblità di esibirsi in ambito di una competition volta ad offrire visibilità a realtà in costruzione della musica rock, tra le quali verrà selezionata e prodotta una “brand new rock band”.
Il programma è, al solito, stupefacente, con la special preview, già il prossimo 29 maggio, cui saranno deputati i My Bloody Valentine, presso l’Orion Club di Ciampino.
bruce_dettaglioNell’ottica di garantire una agevole fruizione dell’evento, così da poter liberare la mente al fine di lasciarvi penetrare soltanto buona musica, la location è stata strutturata in tre stage: red, black & white, e se quest’ultimo è riservato esclusivamente a “The Boss”, lo spazio messo a punto si rivelerà un vero e proprio villaggio musicale.
A seguire, l’Ippodromo delle Capannelle ospiterà l’apertura affidata ai “Green Day”, di nuovo in Italia dopo quattro anni il prossimo Mercoledì 5 giugno, seguiti dai “The Killers” che, accompagnati dagli “Stereophonics”, tornano ad accendere Roma dopo la straordinaria performance del 2009 con i “Franz Ferdinand”.
Tappa capitolina anche per la rock band statunitense membro della Hall of Fame, “TOTO”, che inserisce Rock in Roma tra gli ospiti del proprio trentacinquesimo compleanno.
Per lasciare il posto al gruppo punta di diamante “nu metal” dei “Korn”, ai quali succederà il primo live in Roma dell’icona del transgressive rock per eccellenza “Iggy Pop” with “The STooges”.
La musica d’autore di casa nostra, verrà rappresentata per espressa volontà degli organizzatori, da Max Gazzè reduce dallo straordinario e meritato successo del singolo “Sotto casa” e Daniele Silvestri.
Si rincorrono nomi d’icone della rock music mondiale di calibro tale da confermare quello rappresentato da Rock in Roma, come il più denso evento di musica rock italiano. straordinario.

L’edizione 2013 si aprirà con una “special preview” del festival, il 29 maggio, affidata ai “MY BLOODY VALENTINE”, presso l’Orion Live Club (Roma Ciampino, viale Kennedy 52): l’anteprima con gli “indie rocker” irlandesi darà idea del “mood” che si respirerà nel festival più rock dell’estate.

Mercoledì 5 giugno, Ippodromo delle Capannelle, apertura d’eccezione con i “GREEN DAY: la più grande “punk band” del mondo, che, a quattro anni di distanza dall’ultimo tour europeo, torna in Italia;

Martedì 11, “THE KILLERS: dopo lo strepitoso concerto a Roma con i “Franz Ferdinand” nel 2009, tornano accompagnati dagli “STEREOPHONICS”, che apriranno la serata;

Venerdì 21, TOTO: la rock band statunitense, membro della “Hall of Fame”, celebrerà i 35 anni di carriera con un tour mondiale ed una memorabile “line up” di musicisti;

Martedì 25, KORN: il gruppo californiano, punta di diamante del “nu metal“, con “BULLET FOR MY VALENTINE e “LOVE&DEATHcome “opening act”;

Giovedì 4 luglio, sarà il “debutto” nella capitale diIGGY&THE STOOGES”: la band guidata dal mitico Iggy Pop, icona del rock più trasgressivo e selvaggio, per il suo primo “live” a Roma;

Venerdì 5, MAX GAZZE’: artista italiano del momento, grande il successo della sua partecipazione allo scorso “Festival di Sanremo”. A pochi mesi dall’uscita, il singolo “Sotto casa” (dall’album omonimo, su etichetta “Virgin”) ha conquistato il “disco di platino” (fonte GFK/FIMI). Supporter IL CILE, “ILARIA GRAZIANO&FRANCESCO FORNI”, “IOTATÒLA”.

Martedì 9, RAMMSTEIN: tedeschi, esponenti dell’”industry metal”, altro grande nome del rock mondiale. Opening act, DJ JOE LETZ;

Mercoledì 10, ARCTIC MONKEYS”: in una serata tutta dedicata al “brit pop”, strepitosa “special guest” come i The Vaccines affiancati da MILES KANE, amico e collaboratore della band (anche nel “side project” “The Last Shadow Puppets”).

Giovedì 11, BRUCE SPRINGSTEEN: il “live” più atteso da tutti del “rocker” americano con la mitica “E Street Band”;

Sabato 13, MARK KNOPFLER: la chitarra e la voce dei “Dire Straits” per ripercorrere una delle più belle storie del rock inglese;

Domenica 14, THE SMASHING PUMPKINS: unica data italiana per l’attesissimo ritorno della band guidata da Billy Corgan che avrà come “special guest” Mark Lanegan  e la sua band – da quasi trent’anni una delle voci più profonde del rock – e i BEWARE OF DARKNESScome “opening act;

Martedì 16, ATOMS FOR PEACE”: il nuovo progetto musicale di Thom Yorke (“Radiohead”), acclamato da tutta la stampa mondiale, per la prima volta in Italia. Ad aprire la serata-evento, “OWINY SIGOMA BAND”;

Lunedì 22, DEEP PURPLE: la band che ha fatto la storia del rock, tornata quest’anno con un nuovo album;

Giovedì 25, DANIELE SILVESTRI: una conferma per il festival, con Gazzè il secondo grande nome della musica italiana tra i “super big” internazionali;

Venerdì 26, NEIL YOUNG&CRAZY HORSE”: dopo 20 anni, annunciano la tanto attesa “réunion” con un “supporter” d’eccezione “DEVENDRA BANHART”, eclettico musicista-compositore e pittore statunitense;

Domenica 28, SIGUR ROS”: la band islandese che, ogni volta, regala al pubblico uno spettacolo emozionante;

Lunedì 29, chiuderanno i “BLUR: dopo anni di attesa, la grande band inglese torna per due soli concerti nel nostro Paese.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *