I laghi europei in Festival a Iseo

image_pdfimage_print

Trentotto laghi da tutta Europa, oltre 100 espositori. Torna a Iseo (Brescia) dal 24 maggio al 2 giugno, il Festival dei Laghi, la più grande kermesse italiana dedicata ai laghi italiani ed europei, giunta quest’anno alla IV edizione.

Una manifestazione unica nel suo genere, nata con l’obiettivo di valorizzare l’ambiente lacustre attraverso l’esplorazione e la diffusione delle sue caratteristiche peculiari.

Trentadue i laghi italiani presenti (dall’immenso Garda al minuscolo Sirio), sei europei da Gran Bretagna, Irlanda, Macedonia, Slovenia ed Austria.

Degustazioni, concerti, mostre d’arte, esibizioni folk e dimostrazioni sull’acqua in un programma che comprende una sessantina di eventi, che si alterneranno durante la dieci giorni di manifestazione.

Si parte venerdì 24 maggio in serata, con l’apertura di Bontàlago, la rassegna dei prodotti tipici dei laghi che, fino a domenica 26, animerà le vie del centro storico cittadino. Una mostra mercato dedicata alle eccellenze enogastronomiche ed artigianali dei paesi che si affacciano sui laghi europei: dal prezioso olio d’oliva dell’Isola Polvese, alle sardine essiccate di Montisola sul Lago d’Iseo. Dalla lavanda del Lago di Cavazzo fino allo zafferano del Trasimeno. Dai prodotti in lana del Lake District, in Inghilterra, ai liquori alle erbe del lago di Bohinj in Slovenia. E ancora i vini del Garda e di Caldaro, i fagioli del purgatorio del Lago di Bolsena. Durante la due giorni sono previste degustazioni gratuite.Layout 1

Si prosegue durante la settimana con un fittissimo programma che prevede escursioni in canoa sotto la luna, itinerari turistici in bicicletta, dimostrazioni sportive, ma anche presentazioni e concerti.

Tanti appuntamenti culturali e sportivi , a cominciare dalle gite in bicicletta alla scoperta dei ‘Sentieri del Vino’,  le visite guidate gratuite del FAI (domenica 2 giugno) per scoprire ‘Iseo Nascosta’, la scoperta dei paesaggi leonardeschi, che farebbero da sfondo alla Gioconda e molto altro.

Tra gli appuntamenti musicali quello di sabato 25 maggio alle 20.45 nella suggestiva cornice del Castello Oldofredi di Iseo, che vedrà la partecipazione di Enrico Intra, uno dei maestri del jazz italiano, che improvviserà su brani di musica classica scelti dal grande pianista Massimiliano Motterle, direttore artistico di Onde Musicali. E il concerto della Banda della Marina del Dipartimento dell’Alto Tirreno, in programma domenica 26 alle 18.

Due le Grandi Mostre organizzate nelle Sale dell’Arsenale e visitabili per tutta la durata del Festival: la prima, curata dal critico d’arte Mauro Corradini, è una mostra omaggio al Lago d’Iseo. La seconda invece, intitolata ‘L’Architettura dei Laghi. Il Razionalismo a Como’ – coordinata da docenti del Politecnico di Milano – è la prima tappa di un percorso mirato ad illustrare i linguaggi architettonici e le dinamiche di sviluppo artistico, territoriale e ambientale, che si sono sviluppati nei vari laghi della penisola. Il vernissage della mostra, sarà preceduto da un convegno dal titolo: ‘L’Architettura dei Laghi: tra natura e artificio’.

Il Sebino ha ispirato lo sfondo della Gioconda leonardesca? a sostenere la tesi, è la mostra che verrà inaugurata (venerdì 24 maggio alle 16.00) presso la splendida cornice di Palazzo Martinengo, a Sale Marasino, intitolata “Il lago di Leonardo: terre bresciane e bergamasche nei suoi dipinti e disegni” e la concomitante presentazione del libro di Sandro Albini  “Gioconda, chi era costei? Nuovi indizi: sfondo sebino e scialle giallo”. Sempre sul tema la pièce teatrale “Vi ringrazio, Sire..Vita di Leonardo raccontata da se medesimo al re di Francia”, che si terrà venerdì 31 maggio alle 20.45, sempre a Palazzo Martinengo).

Appuntamento con la microeditoria sabato 25 e domenica 26 maggio presso la Sala Consiliare del Comune di Iseo (Piazza Garibaldi, 10), dove i visitatori potranno curiosare tra le numerose proposte editoriali tematiche legate alle località lacustri, ma anche all’ambiente, al territorio e alla natura.

Iseo, Porto TuristicoUn’attenzione particolare sarà inoltre dedicata alla mobilità sostenibile con  la ‘Carovana della Sostenibilità’, con prove ed esposizioni di  imbarcazioni elettriche o a  pannelli solari, biciclette e motorini elettrici .

A seguire, lunedì 27 maggio alle 11.00, nell’Auditorium del Castello Oldofredi, si terrà la conferenza sul tema Mobilità e sviluppo: una scelta sostenibile per l’Ambiente.

Gli appuntamenti ‘sostenibili’ culmineranno domenica 2 giugno con “A forza di braccia e vento” che vedrà nello specchio d’acqua antistante Iseo tutto ciò che non è mosso a motore: vele, canoe, kayak, imbarcazioni di legno, surf coinvolgendo le  realtà associative e sportive presenti nel territorio del Sebino, ma non solo.

Martedì 28 maggio l’appuntamento è con la cena storica della Marina Militare, durante la quale si potrà gustare – riandando indietro nel tempo – alcune delle pietanze dei menù storici realmente serviti a bordo delle Navi della Regia Marina in occasioni di particolare rilievo, per gustare appieno il continuum storico caratteristico della Marina Militare Italiana.

Sarebbe un peccato inoltre non approfittare dell’opportunità di assaggiare un piatto tipico della gustosa cucina locale o assaporare un bicchiere di bollicine della Franciacorta in uno dei ristoranti che offrono le specialità del territorio o durante la serata Iseo Gourmand. Viaggio attraverso i Sapori di Sebino e Franciacorta, una cena itinerante tra le vie del centro storico e il lungolago, organizzata da Slow Food.

L’inaugurazione della IV edizione del Festival dei Laghi è fissata per sabato 25 maggio: alle 9.30 nella sala convegni del Castello  con un convegno dal titolo “Laghi, una risorsa turistica”. Alle ore 11.00 partirà dal Castello Oldofredi e arriverà in Piazza Garibaldi il corteo storico accompagnato dagli sbandieratori di Montepulciano e dai figuranti della “Corporazione storica di Iseo e Pilzone” vedrà la partecipazione dei Sindaci dei vari comuni coinvolti, oltre che delle Associazioni Sportive e Culturali che aderiscono all’iniziativa.  Le donne del Gruppo “Di fiore in Fiore” di Iseo hanno creato composizioni floreali per l’occasione.

Il Festival dei Laghi, immaginato per la prima volta nel 2009 e divenuto realtà, con la prima edizione, nel maggio 2010, è una manifestazione ideata ed organizzata dal Comune di Iseo.

Tutte le informazioni sul programma, le indicazioni per arrivare a Iseo e i consigli su dove alloggiare, sono disponibili all’indirizzo web: www.festivaldeilaghi.it

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *