Moran Atias: “Mi piacerebbe passare alla regia”

image_pdfimage_print

(Venezia) Ispirata, ironica, elegantissima, l’israeliana Moran Atias ha conquistato il pubblico della Terrazza Maserati, intervistata dalla giornalista Claudia Catalli. Celebrities At The Terrazza Maserati - Day 3 - The 70th Venice International Film Festival

Tra i tanti argomenti affrontati, dal cinema fino all’impegno solidale per Haiti, si è soffermata molto sul legame artistico con Paul Haggis, con cui ha girato il nuovo The Third Person. “Un film emozionante in cui vesto i panni di una zingara: prima di girare, sono andata in giro per Roma fingendomi tale e ho scoperto sulla mia pelle la diffidenza e il pregiudizio sociale e estetico della gente. Mi è servito per costruire più approfonditamente il personaggio, che pur con i suoi denti gialli e rovinati – e sul set c’era chi credeva fossero davvero miei – sedurrà Adrien Brody, collega generoso e un vero professionista”.

Se tra i suoi prossimi progetti spicca la nuovissima serie tv Tyrant e la preparazione di una nuova sceneggiatura con Paul Haggis, tra i suoi sogni c’è la voglia di passare dietro la macchina da presa con un lavoro tutto suo: “Magari uno spot, mi ci vedrei meglio. Già che siamo alla Terrazza Maserati, mi propongo: sarebbe bello girare la pubblicità di un’automobile della casa”.

Gli appuntamenti CineCocktail, edizione 2013, sono stati realizzati in collaborazione con “Lorella Signorino Atelier”, il nuovo progetto stilistico nato dall’esperienza di “Love, Sex, Money”.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *