te-verde

A qualcuno piace Tè

image_pdfimage_print

di Elisabetta Rossi

Kimono, fiori di loto, tazzine di terracotta: per la cerimonia del tè la cultura contemporanea giapponese mixa internet, cultura pop americana, sciamanismo e tantra tibetano. te-verde

Ma pochi sanno che l’ora del Tè è un’arte che cambia in ogni paese:

– Mentre sorseggiate un tè in un negozio del Marocco, non è il momento di parlare di prezzi e acquisti, almeno finché il bicchiere non è completamente vuoto

– In Cina, si ringrazia chi porta il tè battendo leggermente indice e medio sul tavolo, un paio di volte

– Come qualcuno fa anche da noi, in India il gesto di rifiutare inizialmente per accettare dopo è considerato un’espressione di cortesia

– Giappone: è ammesso lo zucchero per dolcificare, ma ci si aspetta che il tè venga assaggiato nature, prima

– Nel tea time del Regno Unito, dopo aver adoperato il cucchiaino, questo va riposto sul piattino dietro la tazza, allineando dalla stessa parte manico del cucchiaino e manico della tazza

– Quando in Argentina servono il maté con la caratteristica cannuccia, questa non va usata per mescolare: le foglie devono rimanere sulla superficie

In Italia, a Venezia, abbiamo scoperto un angolo d’oriente tra i più raffinati dove partecipare alla cerimonia del tè. È l’Oriental Bar dell’Hotel Metropole dove si possono assaporare tè coltivati a 3000 metri di altezza nelle regioni del Nepal, o anche tè africani, tè aromatizzati al gelsomino, o miscele con riso tostato e mais soffiato fino al più raro tè bianco: il Nepal Himalaya Shangri-La.

Ad accompagnare questi aromi di terre lontane  viene proposta la squisita pasticceria fatta in casa a cinque stelle e i deliziosi mini sandwich sfornati dalla maestria dello Chef Luca Veritti: prelibatezze che prendono parte della ritualità assieme a mille affascinanti dettagli, musica suadente di sottofondo, luci di candele, profumo d’incensi, ed elegantissime confezioni Dammann in mostra sulle tre vetrine dell’Oriental Bar che guardano la laguna.

Un’esperienza da provare tutti i pomeriggi fino a marzo.

Fonte: YouKnowYouReBritishWhen.com

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *