398493_4579240212745_2036677518_a

Ecologia del vivere: carpire il filamento vitale

image_pdfimage_print

di Peppe Mariani
398493_4579240212745_2036677518_aIn tutte le cose che viviamo o che facciamo con gli altri, c’è un grande filamento che s’intreccia in maniera raggiante ma nello stesso tempo feroce.
Viviamo un’emozione, bella o brutta poco importa, e questa ci cambia l’umore, la giornata, arriva perfino a condizionare le visioni del tempo, dei sentimenti delle persone che conosciamo o che potremmo incontrare.
Siamo artefici e corresponsabili, quindi, di quello che ci accade.
Purtroppo, non siamo macchine perfette, siamo esseri umani e ci nutriamo di passioni, di sguardi, di sentimenti, di esperienze, di opportunità, di conflitti, di limiti, di amicizie vere e fraudolente e tanto altro. Tutto questo tratteggia la vita, segna il fisico e l’anima ma non deve rimuovere la vitalità che percuote la voglia di crescere e conoscere la fascinazione delle relazioni umane. Non può contenere il guerriero che vive dentro di noi, che ci muove a costruire un mondo più vitale, che ci sollecita per conquistare quell’affrancamento necessario per dare significato alla quotidianità, e che può indurci a volare alto laddove nessuno può scalfire la trepidazione che nasce per ogni filamento conquistato.
E quando arriva la sera, ci fa sorridere, perché un’emozione ci ha sfiorato.
Allora, solo allora, possiamo correre per carpire anche quel piccolo filamento che ci avvicina al giorno nuovo, a quel sole raggiante che supera le nuvole e le notti piene d’incubi propiziatori. Proprio in quel prodigioso istante l’universale lotta tra il popolo delle belle anime che si alimenta d’ideali e l’esercito del male che si consuma nel degrado degli abissi, marcherà la coscienza e incoraggerà la scelta del futuro acclamando il giorno che s’incammina.

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *