Rinoplastica: l’intervento più desiderato

image_pdfimage_print

Uno degli interventi più desiderati e richiesti dagli italiani per migliorare il proprio aspetto fisico è la chirurgia plastica del naso: la rinoplastica. Richiesta più dai giovani che dagli adulti, la forma del proprio naso rimane un cruccio per molte ragazze e ragazzi, uomini e donne, che decidono sempre più spesso di cambiarla.

Un punto delicato

La rinoplastica è un intervento che va a modificare un punto molto delicato: non solo perché il naso ha una struttura cartilaginea e ossea fragile, ma anche a livello psicologico è un punto che va a toccare la sensibilità di molti adolescenti. Sono infatti in 377.A4Imaggioranza persone al di sotto dei 30 anni quelle che si rivolgono al chirurgo estetico per questo tipo di intervento. Dato che è importante per determinare i lineamenti stessi del viso, una forma del naso che non si considera soddisfacente spesso porta a forme di chiusura, di non accettazione di sé. Il chirurgo estetico vuole essere quindi il medico che aiuta la persona a vivere più in armonia con il proprio corpo, a diventare quello che vorrebbe e ad abbandonare alcuni complessi.
Il chirurgo estetico deve riuscire a svolgere un intervento che porti a risultati in armonia con i lineamenti del viso e che non lascino tracce: per questo gli interventi di chirurgia estetica tendono ad essere sempre meno invasivi, a minimizzare le incisioni e ad avere brevi tempi di guarigione post intervento.

La tecnica let-down

Let-down è il nome inglese di una tecnica che permette di ridimensionare il naso o di eliminare la gobba in modo che l’intervento sia invisibile: il risultato che si ottiene è perciò molto naturale ed evita assolutamente l’ipercorrezione. Solitamente il chirurgo estetico la preferisce alla tecnica classica, ma non è sempre applicabile: è perciò necessaria una visita preliminare per capire a fondo le motivazioni, la personalità del paziente e per studiare la struttura del viso.
La tecnica è poco invasiva perché si tratta di chirurgia endoscopica: il chirurgo estetico non agisce con lo scalpello sul setto nasale, ma opera dall’interno. Pratica cioè due incisioni nelle narici attraverso le quali introduce sottili strumenti chirurgici con cui fa le correzioni. Il chirurgo estetico agisce sulla base del naso: per ridurre la gobba o le dimensioni si abbassano dalla base parti del naso, poi se ne rimodellano le cartilagini della punta in modo da ottenere un risultato armonioso. La tecnica let-down è utile anche nel caso in cui si hanno problemi di respirazione ed è dunque necessario agire sul setto nasale.
Per maggior informazioni sulla rinoplastica e altri interventi, si può fare riferimento al sito web www.lachirurgiaplasticaestetica.it

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *