I Giovani di FareAmbiente insieme all’Associazione Italiacamp per proporre “la loro Idea per il Paese”

image_pdfimage_print

I giovani di FareAmbiente parteciperanno al concorso “La tua Idea per il Paese” realizzato dall’Associazione Italiacamp, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.  L’evento che vedrà come protagonisti i giovani universitari , ricercatori, imprenditori e professionisti di tutta Italia.
La Responsabile Nazionale dei Giovani di Fare Ambiente, Federica Ricci interverrà il 16 ottobre al primo BarCamp, presso l’Università LUISS GC di Roma, per presentare l’iniziativa proposta dal Movimento giovanile, sull’informazione e la comunicazione delle politiche ambientali:

Federica Ricci

“In linea con il Movimento FareAmbiente e con il pensiero del presidente Vincenzo Pepe, presenteremo durante questo importantissimo appuntamento con le istituzioni, il mondo accademico e con le imprese, il nostro progetto sulla comunicazione e sull’eco-informazione  rivolto in primis ai giovani che dovranno essere responsabilizzati e maggiormente coinvolti nelle scelte politiche in materie ambientale. I giovani di oggi, rappresentano la classe dirigente di domani, per cui è bene che affrontino consapevolmente e con la corretta informazione – informazione intesa come diritto del cittdino a sapere – le scelte che influenzeranno il loro futuro, contro il pensiero demagogico e dei no a priori che troppo spesso ha portato verso decisioni volte più a tutelare gli interessi di pochi che dell’intera collettività. Lanceremo durante questo incontro delle provocazioni che dovranno far riflettere i presenti sui temi scottanti del momento come il nucleare e le energie alternative. E’ bene che i cittadini imparino a prendersi le proprie responsabilità e ad essere parte attiva nelle scelte concrete e sicure al fine di condurre il nostro Paese verso un ambientalismo di tipo positivo e in linea con le direttive europee basate sullo sviluppo sostenibile”.
La  formula organizzativa è quella del “BarCamp”: incontri aperti e destrutturati, sperimentati con successo nelle università americane. Da qui la volontà dell’Associazione ItaliaCamp, presieduta da Pier Luigi Celli, direttore generale dell’Università LUISS Guido Carli e dal Presidente onorario  Gianni Letta, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, di costruire partendo dalle Università, sia nazionali che internazionali una rete  intergenerazionale che, attraverso la discussione, la raccolta e l’elaborazione di idee e progetti, dia vita ad un processo di innovazione sociale con cui sperimentare un nuovo modello di coinvolgimento e partecipazione di tutte le componenti della società civile del nostro Paese.
La tua idea per il Paese” vuole promuovere la raccolta di proposte concrete fornite dai giovani su aree tematiche specifiche  per il bene comune del Paese, tra cui: Ricerca, Scienza e Tecnologia; Lavoro e Impresa; Energia e Infrastrutture; Cultura e Società; Economia, Finanza e Mercati; Politica, Istituzioni e Pubblica Amministrazione.
Durante ogni BarCamp verranno selezionate 10 idee, da un  comitato scientifico dell’Associazione, composto da qualificati esponenti delle aree di interesse del concorso, a cui seguirà un “comitato strategico”, composto da: Antonio Catricalà, Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato; Giovanni Puglisi, Vice Presidente della Conferenza Rettori Università Italiane (CRUI), Alessandro Profumo, Amministratore Delegato Unicredit Group; Massimo Sarmi, Amministratore Delegato Gruppo Poste Italiane, Giovanni Gorno Tempini, amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti, Pietro Calabrese, giornalista, che avrà il compito di individuare le  le 10 idee meritevoli di realizzazione, vincitrici del concorso,  secondo i criteri di effettiva realizzabilità, impatto ambientale e ricadute occupazionali.
La Ricci: “Siamo convinti che la nostra proposta sarà apprezzata e valutata positivamente dai comitati scientifici, e anche se non dovesse rientrare le tra le prime 10 idee vincitrici, non rinunceremo all’idea di portare avanti la nostra iniziativa su tutto il territorio nazionale”.

Mario Masi

Mario Masi

Master in Scienze Ambientali. Autore di: "No Slogan, le bugie al tempo dei catastrofisti". Direttore responsabile di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *