medioera

Medioera 2014, la rassegna del digitale a Viterbo tra grandi nomi e divertimento

image_pdfimage_print

Grande attesa per la quinta edizione di Medioera, il Festival di Cultura Digitale che si terrà a Viterbo, a Palazzo dei Priori, dal 30 aprile al 4 maggio. Una rassegna dedicata alle innovazioni tecnologiche più significative; uno sguardo obliquo e cross mediale sulla rete di cui esplora, legge e interpreta le tendenze, le opportunità e gli stili coinvolti in un incessante processo di superamento e contaminazione reciproca. medioera

Giornata piuttosto intensa quella di apertura. Mercoledì 30 aprile si inizierà infatti alle 17 con il talk show “Verso la Vittoria: la prima guerra mondiale attraverso i filmati digitalizzati dalla Rai” proposto da Gino Roncaglia, docente dell’Università degli Studi della Tuscia. Seguirà l’incontro “Quale innovazione in Europa” con gli europarlamentari Silvia Costa e Marco Scurria, per poi proseguire con Alec Ross, volto simbolo della rivoluzione digitale che negli ultimi anni ha travolto quasi tutte le diplomazie del mondo, ricoprendo il ruolo di senior advisor per l’innovazione per il segretario di Stato Hillary Clinton, ma anche organizzatore delle politiche tecnologiche, dei media e delle telecomunicazioni durante la campagna elettorale del presidente Obama. Chiuderà la prima giornata il giornalista, blogger e conduttore televisivo Diego Bianchi, più conosciuto come Zoro, proponendo Gazebo @Medioera.

Piena anche la giornata di venerdì 2 maggio che si aprirà (alle 16) con Alessio Maria Braccini, docente di Management Information Systems e Research Fellow presso il Centro di Ricerca CeRSI della Luiss Guido Carli, che a Medioera terrà l’incontro dal titolo “ICT e organizzazioni: le generazioni digitali al lavoro”. Subito dopo (alle 17) Cristiana Farina, Ivan Silvestrini, Marilena Pellegrini, Barbara Petronio, Alexis Sweet proporranno l’incontro “Sotto gli occhi di tutti: la reinvenzione della realtà nella narrazione visiva”. “Storytelling: l’industria dei media tra condivisione e circolazione” è invece il titolo dell’appuntamento (ore 18) curato da Adele Savarese, consulente marketing freelance per numerosi brand e managing editor del magazine marketing più letto in Italia Ninja Marketing. Si parlerà poi (alle 18,30) di come le elezioni sono cambiate nel corso degli anni dal punto di vista mediatico. Giampaolo Rossi, Gianpietro Mazzoleni, Massimiliano Panarari, Paolo Guario, Sergio Ragone e Francesco Cutro affronteranno il tema “Dai comizi elettorali ai social network”. Alle 21 sarà la volta dell’incontro “#4X4 La forza motrice dell’innovazione” con Carlo Infante, Antonio Saggio, Annibale D’Elia, Federico Garcea e Mauro Rotelli. Chiuderà la terza giornata di Medioera Hila Oren, amministratore delegato di Tel Aviv Global City (società in prima linea per l’attuazione dei progetti per il restyling e lo sviluppo commerciale, turistico e internazionale della città di Tel Aviv), oltre a essere presidente della School of Visual Teatro a Gerusalemme, membro del Dipartimento della Cultura presso il ministero israeliano della Cultura, e ancora, consigliere per gli affari culturali ed educativi per nove governi locali.

Sabato 3 maggio alle 16 il pomeriggio Medioera avrà inizio con “Perché Tumblr ce l’ha fatta?” proposto da Antonio Pavolini, business analyst e digital media in Telecom Italia, Mafe De Baggis, esperta di comunicazione e progettazione di ambienti social online, e Filippo Pretolani, cofondatore dell’Istituto Kaspar Hauser per gli Studi Economici ed esperto di progetti editoriali in ambito digital marketing. Alle 17, un volto noto come quello di Francesco Facchinetti, insieme a Francesco Sole, uno dei più noti youtuber di successo,  Michael Righini, star del web, nato come video maker con un suo canale Youtube e oggi collaboratore di aziende come Rai, Mediaset, Deejay e Telecom, e Laura Mirabella, country manager Italia di Deezer, uno dei servizi streaming musicali più diffusi i Italia proporranno l’incontro dal titolo “Pensa, Realizza, Monetizza”. Non poteva mancare a Medioera un appuntamento dedicato a Expo 2015, principale evento del prossimo anno come. Protagonista dell’incontro sarà il giornalista Roberto Arditti, direttore comunicazione e relazioni esterne di Expo 2015. Alle 18,30 Selvaggia Lucarelli, opinionista, conduttrice televisiva e radiofonica, blogger e scrittrice, presenterà il suo libro “Che ci importa del mondo”.

Durante la conferenza stampa di presentazione, oltre al Presidente dell’Associazione “Gioventù Protagonista”, Marco De Carolis, al direttore artistico Massimiliano Capo e agli organizzatori Claudio D’Angeli e Mauro Rotelli, sono intervenuti: il Sindaco Leonardo Michelini, l’Assessore alla Cultura, Antonio Delli Iaconi, e l’Assessore Provinciale alle Politiche Giovanili, Giuseppe D’Angelo.

Numerose le iniziative che si alterneranno agli incontri in programma presso la Sala Regia di Palazzo dei Priori. Due gli appuntamenti previsti per giovedì 1 maggio: alle 11, nel cortile di Palazzo dei Priori il #droneraduno, insieme a produttori, piloti e appassionati, con tanto di volo dei droni, e alle 16, in piazza del Plebiscito, insieme al giornalista Carlo Infante, il walk show, ovvero una passeggiata, una conversazione con radio e smartphone per connettersi come uno “sciame intelligente” e confrontarsi sull’innovazione territoriale e rilasciare feedback. Sabato 3 maggio ci sarà spazio anche per la MediaRun e per l’Instagram Awards. Domenica 4 maggio, Medioera proporrà l’Instawalk Centro Storico.

Tante altre le iniziative previste durante i cinque giorni di manifestazione, tra cui aperitivi digitali e l’extrafestival a conclusione di ogni giornata.

Info e iscrizioni: MediaRun al numero 0761 270772, #droneraduno al numero 0761 347221. Per ulteriori informazioni sul programma e sugli ospiti www.medioera.it

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *