La leggenda della chitarra Pat Metheny all’Auditorium di Roma

image_pdfimage_print

di Marina Capasso – Foto di Serena De Angelis

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ieri sera la sala Santa Cecilia dell’Auditorium di Roma era stracolma. Una fusione di più generazioni unite da un unico obiettivo, godere del meraviglioso spettacolo della leggenda della chitarra Pat Metheny. A presentare il suo nuovo album, sul palco insieme a lui, l’ormai collaudato e stra-ordinario gruppo. Il versatile Chris Potter al sax, Ben Williams al basso e lo strepitoso e impeccabile Antonio Sanchez alla batteria, aiutano a creare un quartet dalla sintonia assoluta, arricchito dal multistrumentista Giulio Carmassi. A parte qualche piccola ribellione degli strumenti, momento anche questo di pura poesia per un musicista così delicato, la performance è stata perfetta. Tre ore di pura meraviglia, di forti melodicità e multiformi armonizzazioni, emerse dal dinamico dialogo con i suoi artisti che ne ha esaltato la grande maestria. A completare l’atmosfera una scenografia impreziosita da antico mobilio e da oggetti in vetro illuminati da piccole luci calde. Sul palco, oltre ai numerosi strumenti suonati per mano dei musicisti, una serie di strane macchine musicali, quasi a ricordare il suo Orchestrion del 2010. Alla fine della serata uno scroscio di applausi già alle prime note della sua “Are you going with me?” e il saluto con l’ultimo assolo “Last train home” per la buonanotte. Pat Metheny conferma sempre le attese e le supera ad ogni esibizione, presentando al pubblico un jazz libero e aperto, ma restando sempre se stesso con il suo stile ineguagliabile.

Serena De Angelis

Serena De Angelis

Fotografa specializzata nella musica e nello spettacolo, Serena De Angelis è proprietaria dello studio fotografico "Officine K" di Roma, e insegnante di fotografia presso le scuole delle Arti e dei Mestieri del Comune di Roma.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *