Le nuove frontiere della gioielleria: Zero43 lancia a Roma il “bugnato” da indossare

image_pdfimage_print

Di Stefania Taruffi

Zero43

Zero43

Lo usavano nell’antica Roma ed è stato ripreso in seguito fino a diventare un elemento distintivo dell’architettura delle nostre città: è il bugnato, una lavorazione delle facciate dei palazzi con blocchi di pietra sovrapposti a file sfalsate. Dalle mura ai gioielli, il bugnato diventa segno distintivo della nuova collezione Zero43, che inaugura ufficialmente la nuova sede in Piazza Costaguti 10 in Roma.
«Il bugnato», dice Luciano Fochini, il creativo di Zero43, «è quell’elemento così antico ma anche così contemporaneo, che incontriamo quotidianamente in tutte le nostre città, sui palazzi signorili e più ricchi di storia. E allora perché non renderlo una decorazione per una donna sofisticata o semplicemente
attenta ai dettagli?
» per Fochini «il bugnato punta di diamante, diventa un elemento in movimento e non più statico, vibra e si muove con le donne che vivono le nostre città».
Zero43

Zero43

Un elemento che fa da filo conduttore per questa nuova collezione di gioielli, arricchiti dalle pietre preziose e semi-preziose che, insieme al designer e lavorazioni innovative, danno vita a nuove suggestioni.
Dopo venti anni trascorsi a produrre gioielleria tradizionale, ecco la svolta innovativa dei designer di Zero43: un prodotto interamente artigianale, fatto rigorosamente a mano, made in Italy al 100% e profondamente innovativo nell’accurata ricercatezza dei materiali e nel design.
All’inaugurazione di ieri nella splendida cornice del Ghetto erano presenti Flavio Parenti con Eleonora Albrecht, testimonial dell’evento, meravigliosa con una splendida acconciatura dell’Hair Stylist Alessandro Messina. Elisabetta Cavallotti, Monica Scattini, Marina Pennafina, . Elisabetta Cavallotti, Monica Scattini, Andrea Roncato, Nadia Bengala, i registi Michele Picchi e Juan Diego Puerta Lopez, Anadela Serra Visconti, Roberta Giarrusso, Cristiana Merli di Radio 2, Rosa Pianeta.
Curatissima organizzazione della Manager e Pr Rita Jannon, ufficio stampa curato da Giuseppe Bambagini.

Zero 43
Piazza Costaguti, 10 Roma

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *