Bosso e Mazzariello aprono il Festival Ossigeno a Roma

image_pdfimage_print

1544962_10204278194224056_2635992811182818090_ndi Marina Capasso

E’ iniziato in grande, ieri sera, il Festival Ossigeno al Teatro Palladium di Roma. Ad aprire questa prima edizione della rassegna, il dialogo tra la tromba di Fabrizio Bosso e il piano di Julian Oliver Mazzariello, duo strepitoso e collaudato da anni di proficua collaborazione che li ha visti insieme su palcoscenici di fama mondiale e che vede in cantiere un nuovo disco che presto potremmo ascoltare.2014-08-02-fabrizio-bosso-e-julian-mazzariell-L-K6RbBu Presentando un repertorio musicale spaziante tra la tradizione jazzistica e la canzone d’autore italiana, Bosso e Mazzariello ci hanno accompagnati in un viaggio di pura energia. Non sono mancati momenti di sperimentazione, fatti di echi e vibrati della tromba e sapienti percussioni del pianoforte, incalzati da repentini passaggi tra un brano e l’altro che hanno dato vita un dialogo ritmico esuberante. Sensazione esilarante, nell’occasione del bis, ritrovare il trombettista suonare e passeggiare tra il pubblico e sedersi in platea accanto a spettatori meravigliati. Il Festival andrà avanti fino al 30 settembre, con preziose voci del panorama musicale e culturale italiano, quali Barbara Eramo e Stefano Saletti, Agricantus, Ernesto Assante,  The Niro, Ilaria Graziano e Francesco Forni, Francesco Di Bella e molti altri. Utilizzando linguaggi originali, l’intento della rassegna sarà quello di avvicinare, fondere e intersecare diverse forme dell’arte, dal teatro alla fotografia e video, dalla musica al cinema. Un festival di natura estremamente trasversale che vale senza dubbio la pena seguire.

Foto di Federico Aniballi

Per tutte le info

info@ossigenofestival.it

www.accademiaitalianadelflauto.it

Marina Capasso

Marina Capasso

Laureata in Scienze della Formazione Primaria e dottore di ricerca in Pedagogia della Formazione. Lavora come insegnante di sostegno nella scuola primaria. Appassionata di musica jazz.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *