The Niro per “Ossigeno” al Palladium

image_pdfimage_print

untitleddi Marina Capasso

Un intimo viaggio sussurrato e “gridato”, fatto di un contrasto di delicate e forti emozioni quello di ieri sera al teatro Palladium di Roma. Sul palco il cantautore e polistrumentista Davide Combusti, in arte The Niro, classe 1978, vanta la collaborazione con artisti rinomati del panorama mondiale, la partecipazione nel 2008 al concerto del 1 maggio a Roma e recentemente al Festival della canzone italiana di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. Ieri sera ha incantato il pubblico con la sua voce calda e la sua incredibile capacità di coinvolgerti e intrappolarti nella sua musica. A dividere la scena con lui Roberto Procaccini alle tastiere, Maurizio Mariani al basso e Puccio Panettieri alla batteria. èèInsieme hanno presentato, oltre a brani in inglese di precedente stesura, “1969”, il primo disco interamente scritto e cantato in italiano. A sorpresa poi, un duetto con Diodato che, oltre ad interpretare il brano del 1972 di Lucio Battisti “Vento Nel Vento”, ha interpretato il suo brano “Ubriaco”. Uno spettacolo davvero inatteso e coinvolgente.

Marina Capasso

Marina Capasso

Laureata in Scienze della Formazione Primaria e dottore di ricerca in Pedagogia della Formazione. Lavora come insegnante di sostegno nella scuola primaria. Appassionata di musica jazz.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.