Visita tattile alla Sinagoga di Genova

image_pdfimage_print

di Marzia Santella

La Sinagoga di Genova, realizzata su progetto dell’architetto Francesco Morandi, sarà la meta, domenica 7 dicembre, di: “Un viaggio nella Sinagoga” evento alle persone non vedenti.  Un evento molto speciale organizzato da Lidia Schichter, con il presidente di UICI  Genova, Eugenio Saltarel, a cura del Rabbino Capo Giuseppe Momigliano. Lidia Schichter, è inesauribile punto di riferimento per tutte le persone con disabilità del territorio ligure grazie alla sua dedizione ai progetti che coinvolgono le persone con diverse disabilità verso la conoscenza dell’arte e della cultura. In questo ambito ha saputo creare le condizioni per questa iniziativa. Interno Sinagoga di GenovaUna visita durante la quale si potranno toccare e conoscere gli arredi sacri e gli oggetti significativi e storici che costituiscono il luogo sacro. La Sinagoga di Genova è particolarmente importante, essendo una delle quattro Sinagoghe monumentali esistenti in Italia con Roma, Trieste e Livorno. La comunità ebraica genovese contava all’epoca dell’inaugurazione, nel 1935 , oltre 2000 persone, in seguito con l’entrata in vigore delle leggi razziali del ’38 ed i rastrellamenti avvenuti anche nella stessa Sinagoga nel ’43 la comunità si è ridotta. Nel 2012 contava, nell’intera Liguria, 400 persone. Il  Rabbino Capo, Giuseppe Momigliano, guiderà i visitatori  tra gli arredi sacri dell’antico tempio di Malapaga,  illustrando anche le donazioni ricevute dalle altre comunità ebraiche d’Europa. La comunità ebraica genovese mantiene inalterato il culto che si esprime  attraverso la preghiera, l’alimentazione, le feste e le ricorrenze, i riti secondo il proprio calendario. La visita tattile, che inizierà domenica alle ore 10.30 del mattino,  rappresenta un’opportunità eccezionale riservata alle persone non vedenti, l’iscrizione è obbligatoria entro le ore 15 di venerdì 5 dicembre telefonando a UICI 010 2510049.

Marina Capasso

Marina Capasso

Laureata in Scienze della Formazione Primaria e dottore di ricerca in Pedagogia della Formazione. Lavora come insegnante di sostegno nella scuola primaria. Appassionata di musica jazz.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *