millumino-pagina_03

m’illumino di meno … e l’Italia si spegne

image_pdfimage_print

millumino-pagina_03 foto-conduttori-caterpillar-2014-2015

Si propaga, si propaga oltre ogni confine, vero o virtuale, il “silenzio energetico” ideato e promosso dal programma radiofonico “Caterpillar” in onda su Radio 2. Ecco “m’illumino di meno”, questo il nome della giornata di sensibilizzazione, che culmina venerdì 13 febbraio alle 18. Massimo Cirri, Sara Zambotti e Marta Zoboli i conduttori. Un programma in cui, in collegamento da tutto il mondo, gli ascoltatori diventano protagonisti raccontando culture, usanze ed esperienze. Attraverso una trasmissione radiofonica è nato un vero fenomeno mondiale. L’obiettivo è mettere in luce, è il caso di dirlo, tutte le modalità possibili di risparmio energetico che passa dallo spegnimento delle luci in aziende, comuni, scuole, musei fino allo sviluppo e l’utilizzo delle energie rinnovabili e l’impiego dei led. “m’illumino di meno” si avvale dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e della Presidenza della Repubblica, del Senato e della Camera. Parigi, Londra e innumerevoli città europee hanno aderito spegnendo monumenti nazionali come la Tour Eiffel. L’iniziativa è cresciuta e si è sviluppata in modo esponenziale grazie ad una diffusione straordinaria come solo la radio sa fare. Chiunque decide di aderire sceglie come attuare il risparmio energetico spesso proponendo sorprendenti ed innovative soluzioni. Particolare attenzione per le scuole per l’edizione 2015 cui è stato chiesto di manifestare simbolicamente il proprio amore per il Pianeta. Caterpillar è riuscito laddove nessun altro ha potuto. Ad oggi non ci sono altri pianeti abitabili e dobbiamo necessariamente prenderci cura, in ogni modo, di quello che abbiamo. La campagna radiofonica è divenuta, di fatto, “La festa della gestione intelligente delle risorse energetiche” come la definiscono gli autori, costituita da manifestazioni ed incontri a tema in ogni città e piccolo centro. L’astronauta Samanta Cristoforetti, tra i fans del programma, cercherà di scattare, compatibilmente con le condizioni meteo e la posizione della Stazione Internazionale, un’immagine dell’Italia “spenta” indicativamente dopo le 18.35. Infinite davvero le adesioni, impossibile citarle tutte. Due esempi: anche Firenze, aderisce alla giornata, come avvenuto in altre edizioni, e la Direzione della Galleria degli Uffizi ha comunicato che verranno spente le luci nella Loggia dei Lanzi dalle 18 alle 19. A Genova Ombre Rosse propone un Aperitivo al Buio. Nelle salette totalmente oscurate due camerieri non vedenti serviranno un aperitivo. Un’esperienza sensoriale e conoscitiva unica. Si moltiplicano gli eventi e, per una volta l’anno, il risparmio energetico diventa eco chic! Spegnete i dispositivi che state usando ed è già un primo passo.

Marzia Santella

Marzia Santella

Laureata in Scienze Politiche, è scrittrice di romanzi e giornalista pubblicista. Collabora con Itali@ Magazine e con il quotidiano La Voce di Rovigo. Tratto distintivo: una passione sfrenata per l'arte, la musica e la fotografia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *