2015 e le celebrazioni di Firenze Capitale tra storia, arte e cultura

image_pdfimage_print

L’eco dei tempi in cui lo scenario politico era costituito da Vittorio Emanuele Re d’Italia, Napoleone III, lo Stato Pontificio ed i tumulti di piazza ci giunge cristallino grazie alle celebrazioni di Firenze Capitale. Il 3 febbraio 1865, esattamente 150 anni fa, la capitale italiana venne trasferita da Torino a Firenze e tale rimase fino al 1°luglio 1871. Il 2015 sarà un anno ricco di eventi grazie alla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze. Si inizia il 17 febbraio quando verrà inaugurata la mostra dal titolo: Firenze: fotografia di una città tra storia e attualità. La Collezione Borbottoni e altre vedute nelle raccolte d’arte dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sita in via Bufalini, 6. Grazie ad una proficua sinergia con tra l’Ente Cassa di risparmio di Firenze e la Sezione Didattica sono stati organizzati dei cicli di visite alla mostra dedicati alle scuole (ogni martedì e giovedì alle 9.30 e 10.30 dal 19 febbraio al 31 marzo) e per le famiglie (il 21, 22 e 28 febbraio, il 14, 21 e 28 marzo e 4 aprile alle 10 e 11.30). A disposizione dei visitatori una postazione touch screen dove si potrà navigare tra le strade della città ed in cui si sovrapporranno immagini del passato e del presente.

Il Museo Nazionale del Bargello, invece, apre le celebrazioni il 20 marzo con l’inaugurazione di “Medioevo in viaggio”. L’evento si inserisce nel programma di esposizioni temporanee: “Un anno ad arte” promosso da MiBACT, dalla Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino, Firenze Musei e Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Il 14 maggio, un concerto della Scuola di Musica di Fiesole, ricorderà la fondazione del Museo Nazionale del Bargello. Dal 20 maggio al 20 giugno si svolgerà un ciclo di conferenze sull’anniversario del museo e ad ottobre si terrà un convegno internazionale sul tema della nascita dei musei nazionali in Europa.

La Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti celebra il 150° anniversario di Firenze Capitale con due eventi. Si inizia il prossimo 28 marzo con l’inaugurazione del percorso tattile per non vedenti denominato: “Firenze 1865: nascita di una capitale”. La mostra è stata realizzata anche grazie alla donazione di audio guide per non vedenti di Lions Club Impruneta San Casciano. A novembre, precisamente il 19, si inaugurerà la mostra: “Firenze Capitale 1865-2015. I doni e le collezioni del Re”.

Il Museo di Casa Martelli ospiterà, il 22 ottobre, una giornata di studi dal titolo: “Firenze in salotto”. Intrecci culturali dai riti aristocratici del Settecento ai luoghi della sociabilità moderna. Sarà interessante conoscere la società fiorentina definendone il contesto politico, culturale e mondano proponendo molteplici partecipazioni e culminando ne il concerto Le Charme. Verranno rievocate, in quel contesto, le atmosfere dell’epoca con una rassegna di Mélodies, Songs e Lieder.

La Galleria del Costume di Palazzo Pitti presenta la mostra della grande festa da ballo che si svolse alla Reggia di Pitti il 28 novembre 1865 per celebrare la nuova capitale del Regno d’Italia. Dal 28 novembre 2015 fino a febbraio 2016 nel Salone da Ballo si aprirà “Gran Ballo a Palazzo Pitti”: una selezione di abiti da ballo e da gran sera degli anni 1865/68da donna e da uomo, carnet e spartiti. La mostra, ideata dalla Direzione trimestrale MCM-La storia delle cose, è a cura del Museo del Costume, del Museo degli Argenti, della Biblioteca Nazionale di Firenze in collaborazione con la Galleria d’arte moderna e la Galleria Palatina. L’esposizione sarà accompagnata da musiche da ballo dell’epoca e sequenze di scene da ballo di celebri film quali Il Gattopardo, Senso e altri.

Firenze, splendida ed evocativa più che mai, nel 2015 vi accompagnerà in un favoloso viaggio nel tempo per donarvi le sensazioni e le emozioni di “Firenze Capitale”.foto Firenze Capitaleapertura della legislatura a Firenze

Marzia Santella

Marzia Santella

Laureata in Scienze Politiche, è scrittrice di romanzi e giornalista pubblicista. Collabora con Itali@ Magazine e con il quotidiano La Voce di Rovigo. Tratto distintivo: una passione sfrenata per l'arte, la musica e la fotografia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *