Genova scopre un’anima polacca con Prossima fermata: Polonia e Pawel Kuczyński

image_pdfimage_print

di Marzia Santella

Innumerevoli, lungo tutta la nostra penisola, gli eventi che si uniscono al tema di Expo Milano: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Illustrazioni di Pawel Kuczynski

illustrazione di Pawel Kuczyński

Illustrazione di Pawel Kuczynski (2)

illustrazione di Pawel Kuczyński

 

A Genova ha preso vita un progetto particolare: “Prossima fermata: Polonia”. Si tratta di un ciclo di incontri culturali, letterari e gastronomici, la maggior parte dei quali strettamente collegati al frutto proibito: la mela, simbolo ufficiale del padiglione polacco presente all’Expo. Il progetto è stato ideato e realizzato dall’associazione culturale, di promozione sociale, “Gulasch” in collaborazione con il Consolato della Repubblica di Polonia in Milano e la Sezione di Polonistica dell’Università degli Studi di Genova.

Il programma è intenso e, evento nell’evento, i visitatori avranno  l’opportunità di scoprire un talento internazionale. Fino al 12 aprile, infatti, presso la Sala Dogana del Palazzo Ducale la mostra delle illustrazioni Social Illusion” di Pawel Kuczyński, aperta tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00. Il giovane artista di Stettino, laureato grafico presso l’Accademia delle Belle Arti di Poznań, ha riscosso un enorme successo che gli ha valso nel 2005 il premio “Eryk” assegnato dall’Associazione Polacca dei Fumettisti. Grazie alla diffusione virale in internet è ad oggi un artista mondiale pluripremiato. Social Illusion è la prima mostra che giunge in Italia. Le sue illustrazioni inducono molte domande all’artista ma lui ha stesso ha scritto nell’introduzione alla mostra: “Non mi piace spiegare i miei lavori. La loro forza risiede nel fatto che ciascuno possa interpretarli da solo e scoprire le verità che più lo riguardano”. Attraverso le sue opere, l’artista polacco, rappresenta i problemi attuali che spaziano dal consumismo, alla guerra, alla povertà, ai meccanismi politici e la dipendenza dai media e dai social network.

L’atmosfera polacca vi saprà attrarre attraverso un interessante, e piacevole, percorso culturale e gastronomico, in calendario:

L’8 aprile, nel ristorante pub dall’est “Kowalski”, sede di tutti gli eventi citati in programma, in via dei Giustiniani dalle ore 18.30, l’evento gastronomico: “Una mela al giorno”. Si tratta di un’occasione imperdibile per assistere alla lezione tenuta dalla cuoca Agnieszka Zareba che preparerà e racconterà il menù polacco in cui il fil rouge sarà, ovviamente, la mela. Al termine tutti i partecipanti siederanno ad un’unica tavola per degustare l’oggetto della serata. Necessaria la prenotazione.

Il 9 aprile, sempre alle 18.30, Evento letterario “Tra italofobia e italomania” l’immagine dell’Italia nella letteratura e nell’arte polacca. A cura di Fabrizia Scortecci e Karolina Kowalcze. Si tratterà dei rapporti tra Polonia ed Italia che vantano una tradizione secolare nell’ambito culturale, artistico e nella vita sociale dei due popoli.

Sempre il 9 aprile, alle ore 20.00 presso il ristorante Kowalski, inizia un viaggio enogastronomico nelle regioni della Polonia che parte dalla magnifica città di Cracovia ed il suo territorio che spazia fino ai monti Tatra.

Il 10 aprile, alle ore 19, largo alle immagini grazie all’evento fotografico “Mittlephoto Polonia” a cura di Alberto Rizzerio e Karolina Kowalcze. In mostra le opere di alcuni giovani fotografi polacchi contemporanei nell’ambito del progetto Mittelphoto che promuove l’arte fotografica dell’Europa Centro Orientale.

Il 15 aprile alle ore 20.00 prosegue il viaggio gastronomico nella terra polacca che approda nella regione dei laghi Kowalski e proporrà un menù nel quale il pesce d’acqua dolce sarà assoluto protagonista.

Il 17 aprile alle 18.30 Workshop gastronomico su “La mela alcolica”. Lezione su come fare interessanti drinks a base di mela . Prezzo lezione più degustazione 10 euro.

22 aprile alle ore 19.00 un nuovo, affascinante, momento letterario sul tema: “Amori proibiti nella letteratura polacca del ‘900” a cura della prof. Quercioli, responsabile della Sezione di Polonistica dell’Università di Genova. L’incontro seguirà, attraverso le opere di alcuni dei massimi scrittori polacchi, il filo rosso delle pulsioni e degli amori “illeciti” sia etero che omosessuali.

23 aprile “Kowalski backs to Poland” in occasione dell’arrivo sulle pareti del ristorante della mostra personale di Pawel Kuczyński, verrà proposto il menù della regione dell’artista.

Il 29 aprile a conclusione il menù gastronomico speciale del Kowalski sarà dedicato alla regione della Slesia con i sapori ed i profumi del sud polacco.

E, per tutto il mese di aprile, in occasione della manifestazione, verrà realizzato un gelato speciale per omaggiare “Prossima fermata: Polonia” dalla gelateria Profumo di Rosa.

Mi viene in mente una citazione, a questo punto, per smuovere gli animi e partecipare: si Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo”.
Bruce Chatwin

Marzia Santella

Marzia Santella

Laureata in Scienze Politiche, è scrittrice di romanzi e giornalista pubblicista. Collabora con Itali@ Magazine e con il quotidiano La Voce di Rovigo. Tratto distintivo: una passione sfrenata per l'arte, la musica e la fotografia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *