Fabrizio Falco, uno studio su Pirandello

image_pdfimage_print

di Monica Bonora

Il Teatro dell’Orologio è un piccolo teatro multisala nel centro storico di Roma. Il foyer accoglie spettatori esigenti, si percepisce dalle cose che dicono. Alcuni sono attori. Forse colleghi di Fabrizio Falco.
Lo spettacolo ha inizio, possiamo accomodarci in sala. E lui, Fabrizio Falco, è già lì, che ci attende sul palcoscenico.
Le poltrone e il palco non hanno soluzione di continuità. Il rapporto tra attore e pubblico è diretto. Siamo in scena anche noi, niente di più suggestivo.
FABRIZIO-FALCOFabrizio Falco è plastico. E inizia ossessivamente la sua Partitura P.
Uno studio su Pirandello. Tre sono le novelle L’uomo dal fiore in bocca, Una giornata, Il treno ha fischiato, e tre sono i diversi stati d’animo che legano questo monologo in un accordo sinfonico che viene recitato come fosse il movimento di un unico concerto. Il musicista Angelo Vitaliano accompagna la drammaturgia creando ogni sera una partitura musicale diversa.
La consapevolezza della malattia che condanna a morte L’uomo dal fiore in bocca, la sospensione incredula di chi ha smarrito la propria identità in Una giornata e infine Il treno ha fischiato, che risveglia all’improvviso la coscienza sopita di Belluca, portano ad immaginare un viaggio di morte e rinascita attraverso un passaggio sospeso in una specie di limbo.
L’attore siciliano, nonostante la sua giovane età, ha un curriculum importante e si vede. Lo stato di angoscia in cui precipita il protagonista della prima novella, e l’euforia espressa nell’ultima, diventano contagiose per empatia. Fabrizio svolge un lavoro di ricerca su Pirandello e ritiene che nonostante l’autore sia considerato un classico tra i classici, sia in realtà ancora da scoprire. Sicuramente da approfondire. Lo interpreta con grande passione e lo possiamo sentire anche nell’audiolibro dove recita “pensaci, Giacomino!” e altre novelle.
A maggio rivedremo Fabrizio Falco tra i protagonisti di Lehman Trilogy, al Piccolo Teatro Grassi di Milano. Ultima regia del maestro Luca Ronconi che ha diretto Fabrizio in diversi altri spettacoli.

Teatro dell’Orologio
dal 31 marzo al 12 aprile 2015
SALA GASSMAN
Partitura P
Da Luigi Pirandello
Di e con Fabrizio Falco
dal martedì al sabato ore 21:15 | domenica ore 17:45
testi di Luigi Pirandello: L’uomo dal fiore in bocca, Una giornata, Il treno ha fischiato

Stefania Taruffi

Stefania Taruffi

Laureata in Lingue, co-fondatrice di Itali@Magazine. "Fare cultura" è la sua passione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *