Caravaggio, Tableaux vivants al Museo Diocesano di Napoli

image_pdfimage_print

I Tableaux Vivants tratti dalle opere di Caravaggio, evento che ha riscosso sempre un grande successo ad ogni rappresentazione. I Tableaux saranno proposti di nuovo nello splendido Complesso Monumentale di Donnaregina, sede del Museo Diocesano di Napoli, Domenica 17 Aprile ore 10,30, 11,30. 12,30. La tecnica dei quadri viventi o tableaux vivants, è nata nel Settecento e prevede di comporre un quadro con attori veri davanti agli occhi (stupefatti) dei visitatori.
Al Museo Diocesano gli attori de La Conversione di un cavallo, con la regia di Ludovica Rambelli, proporranno opere di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio senza interruzioni dalle 10,30 alle 12,30: ben 21 opere del Caravaggio in sequenza, veri tableaux vivants che faranno “vivere” davanti ai visitatori le splendide opere del Merisi nel suggestivo scenario della chiesa di Donnaregina Nuova.

21 Tableaux vivants

dall’opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio

regia: Ludovica Rambelli
aiuto regia: Dora De Maio
in scena: Serena Ferone, Andrea Fersula, Ivano Ilardi, Chiara Kija, Laura Lisanti, Antonella Mauro, Paolo Salvatore, Claudio Pisani

Costruito con la tecnica dei tableaux vivants La conversione di un cavallo è un lavoro di estrema semplicità e insieme di grande impatto emotivo: sotto gli occhi degli spettatori si compongono 21 tele di Caravaggio realizzate con i corpi degli attori e l’ausilio di oggetti di uso comune e stoffe drappeggiate. Un solo taglio di luce illumina la scena come riquadrata in una immaginaria cornice, i cambi sono tutti a vista, ritmicamente scanditi dalle musiche di Mozart, Bach, Vivaldi, Sibelius.

Dopo lo spettacolo sarà possibile visitare liberamente l’intero Complesso Monumentale Donnaregina e il Museo Diocesano.
Invia una mail di prenotazione e riceverai in omaggio la prima edizione della “Napoli Sacra”.
Info e prenotazioni:
tel: 0815571365
mail: info@museodiocesanonapoli.it

www.museodiocesanonapoli.it

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *