Comunicato congiunto dei sindacati Filcams, Fisascat e Uiltucs

Mediamarket: “esuberi strutturali”. Sindacati indicono sciopero per il 7 maggio

image_pdfimage_print

Dopo l’incontro a Roma fra i vertici di Mediamarket i rappresentanti sindacali, Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno indetto uno sciopero per il 7 maggio, per l’intera giornata e in tutta la rete vendita.

Secondo quanto si legge nel comunicato congiunto diffuso dai sindacati, la catena “ha dichiarato che gli esuberi sono strutturali e che non c’è la possibilità di proseguire con il contratto di solidarietà”, manifestando invece l’intenzione di “procedere in tempi brevi nel seguente modo. Stabilire degli incentivi all’esodo su tutte le unità produttive interessate dal contratto di solidarietà. Qualora non ci fosse la volontarietà sufficiente, i lavoratori dovrebbero essere spostati nelle unità produttive dove c’è spazio o in quelle che apriranno. Il contratto di solidarietà dovrebbe essere interrotto”.

Misure che sono state ritenute “inaccettabili” dai sindacati che hanno dichiarato unitariamente per il 7 maggio “lo stato di agitazione con conseguente blocco delle prestazioni straordinarie, supplementari e festive”. I contratti di solidarietà erano stati attivati nel marzo 2015 in 28 punti vendita Media World, dopo un accordo tra azienda e sindacati.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *