Guerra, Capitalismo & Libertà: Banksy in mostra a Roma

image_pdfimage_print

Banksy o Bansky: anche se in molti si sbagliano a scrivere il suo nome, tutti conoscono la sua opera e il suo stile inconfondibile. Finalmente ora sarà possibile ammirare la mostra a lui dedicata, mentre non potremmo conoscere l’ignoto street artist che ancora una volta ha deciso di non uscire allo scoperto.

La mostra comprende un esteso corpus artis su Banksy proveniente da collezioni private internazionali. Saranno esposti dipinti originali, stampe, sculture e oggetti rari, molti di questi mai esposti in precedenza.

È una mostra no-profit, caratterizzata da una forte componente didattica destinata alle scuole, che costituisce un’esauriente rassegna scientifica dell’artista noto come Banksy.

L’artista, originario di Bristol, ha influenzato enormemente la scena artistica a livello mondiale ed è oggi considerato il massimo esponente del movimento artistico conosciuto come Street Art. Nella mostra sarà messa in luce la sua visione artistica di fronte agli avvenimenti sociali e politici internazionali, dalla serigrafia di alcune scimmie che dichiarano ‘Laugh Now But One Day I’ll Be in Charge’ (Ridete adesso ma un giorno saremo noi a comandare), passando per l’agghiacciante immagine di ‘Kids on Guns’.

Banksy è una delle figure più discusse, dibattute e acclamate dei nostri tempi, il suo anonimato ha catturato l’attenzione del pubblico internazionale già dalla fine degli anni Novanta. È un artista urbano che utilizza una vasta gamma di supporti, dalla pittura su tela, alle serigrafie e sculture, alle grandi installazioni, creando delle scenografie animate in cui ha coinvolto, occasionalmente, anche animali viventi. I suoi lavori sono caratterizzati da umorismo e umanità, intendono dare voce alle masse e a chi, altrimenti, non sarebbe ascoltato da nessuno. Un esempio è il suo recente commento alla crisi dei rifugiati: un grande stencil fuori l’ambasciata francese di Londra. Il suo anonimato e il suo rifiuto a conformarsi spiegano la difficoltà a inquadrare e definire un artista di tale portata; proprio per questo, non è mai stata esposta all’interno di un museo privato, una rassegna delle sue opere.
“War, Capitalism & Liberty” questo è il titolo della mostra di Banksy a Roma visitabile in Via del Corso 320, presso la Fondazione Roma Museo (Museo del Corso) – sede di Palazzo Cipolla, dal 24 maggio al 4 Settembre 2016. Saranno esposte nella Capitale 150 opere di Banksy , “nessuna in mostra proviene dalla strada, quindi non saranno esposti strappi – specificano dalla 999Contemporary.

L’esposizione dedicata al noto street artist Bansky  è a cura di Stefano Antonelli e Francesca Mezzano, fondatori di 999Contemporary, e di Acoris Andipa, della Andipa Gallery di Londra, che ha l’esclusiva sull’artista inglese.

Guerra, Capitalismo & Libertà

Dal 24 maggio al 4 Settembre 2016

Palazzo Cipolla, Via del Corso, 320 Roma

www.fondazioneterzopilastro.it

www.warcapitalismandliberty.org

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *