GUNTARS SIETIŅŠ Caratteri VII. Illusione, realtà, 2008, Mezzotinto e acquatinta

István Orosz e Guntars Sietiņš, i migliori allievi di Escher in mostra a Lecce

image_pdfimage_print

Si inaugura venerdì 22 luglio alle 18.30 presso la A100 Gallery di Galatina (Lecce), diretta da Nunzia Perrone, la mostra István Orosz, Guntars Sietiņš. Sulle Orme di Escher, a cura di Sergio Buoncristiano e Daniel Köster, con il supporto scientifico di Fiorella Fiore; la mostra, già esposta con successo a Budapest, Potenza e Matera è organizzata dalla Rebis Arte e dalla Galleria Koller di Budapest.

Saranno 40 opere che mostreranno l’evoluzione artistica di István Orosz e Guntars Sietiņš, considerati, a livello internazionale, tra i più prestigiosi artisti seguaci di Escher. Pur provenendo da paesi e culture lontani tra loro, essendo Orosz ungherese e Sietiņš lettone, ambedue esprimono nella loro opera il legame profondissimo con il maestro olandese, ambedue sono virtuosi dell’incisione, seppur utilizzando tecniche diverse, Orosz acquafortista, Sietiņš maestro indiscusso del mezzotinto e dell’acquatinta, ambedue sono artisti di chiara fama internazionale, come testimonia il loro lungo e articolato curriculum.

Durante il vernissage i visitatori potranno essere protagonisti di un esperimento interattivo di produzione creativa sul tema della percezione del Sè all’interno di una black room ad hoc concepita dal team di psicoterapeuti Gestalt, Luca Petrini e Andrea Zizzari.

István Orosz, Guntars Sietiņš. Sulle Orme di Escher

22 luglio  –  2 ottobre 2016

A100 Gallery

Piazza Alighieri 100 Galatina (LE)

La mostra resterà aperta fino al 2 ottobre, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.30 alle 20

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *