Studio Ghibli: anteprima de La Tartaruga rossa al Festival del Cinema di Roma

image_pdfimage_print

Il lungometraggio animato “La Tartaruga Rossa”(The Red Turtle) del regista Michaël Dudok de Wit e prodotto da Wild Bunch e Studio Ghibli arriverà nei cinema italiani nel 2017 grazie a Bim Distribuzione. I più fortunati potranno vederlo in anteprima al Lucca Comics and Games o alla Festa del Cinema di Roma, attualmente in corso nella Capitale.

Le proiezioni in programma

La Tartaruga Rossa è stato inserito nella categoria Everybody’s talkin about it, cioè “tutti ne parlano”, perché ha ottenuto un buon successo di pubblico e di critica in eventi dedicati alle eccellenze in campo cinematografico, come il Festival di Cannes. Nel programma della manifestazione capitolina sono previste tre proiezioni, nei giorni 22 e 23 ottobre.

22 ottobre

Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli alle ore 18 – Biglietti

Villaggio del Cinema Mazda Cinema Hall alle ore 18.30 – Biglietti

23 ottobre

The Space Moderno Sala 3 alle ore 16 – Biglietti

Per chi ancora non conoscesse l’opera, racconta di un naufragio su un’isola deserta, di un uomo che cerca disperatamente di fuggire, fino a quando una misteriosa tartaruga cambierà la sua vita. Non ci sono dialoghi, solo musica e suoni della natura.  Un progetto durato dieci anni. Tutto è cominciato con il famoso studio giapponese Ghibli che, affascinato dal bellissimo cortometraggio “Padre e figlia”, propone a Michaël Dudok de Wit  di co-produrre il suo primo lungometraggio. “Padre e figlia” aveva vinto l’Oscar per il miglior film d’animazione nel 2001. La musica, i rumori e i suoni della natura compensano l’assenza di dialoghi in un film onirico, magico. Un film molto toccante che ha anche sedotto la giuria del Festival di Cannes nella sezione “Un certain regard” che gli ha assegnato un premio speciale. La produzione del lungometraggio è stata affidata a Rémi Burah, Olivier Père e Isao Takahata dello Studio Ghibli.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *