“Animali Fantastici e Dove Trovarli” della Rowling al cinema

image_pdfimage_print

Debutta al primo posto nella classifica del Box Office italiano con un incasso di 5,9 milioni di euro il tanto atteso “Animali fantastici e Dove Trovarli”, spin off della celebre saga di Harry Potter che per anni ci ha tenuto compagnia tra la carta e lo schermo.

Tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice del mago più famoso degli ultimi quindici anni, J.K. Rowling, il film vede protagonista il Premio Oscar Eddie Redmayne (come non ricordarlo nell’eccellente interpretazione di Stephen Hawking in “La Teoria del Tutto”) qui nei panni del magizoologo Newt Scamander.

La storia ha inizio nel 1926 quando il magizoologo, di ritorno a New York dopo aver girato il mondo per documentare le diverse creature magiche e salvarne alcune, trova la città minacciata da più pericoli. Qualcosa di misterioso sta seminando la distruzione per le strade, rischiando di far uscire allo scoperto la comunità magica dinanzi ai No-Mag (termine americano equivalente dei Babbani inglesi), tra cui i Secondi Salemiani, una fazione di fondamentalisti intenti al loro sradicamento e Gellert Grindelwald che, dopo aver scatenato il caos in Europa, è ora sparito e pare introvabile.

In città le tensioni sono in aumento e un potenziale disastro incombe quando No- Mag Jacob Kowalski lascia inavvertitamente uscire dalla valigia di Scamander, apparente anonima, alcune delle creature magiche lì contenute. I personaggi coinvolti nella vicenda, non appena la loro missione li pone contro delle forze oscure, fanno sì che si corra il rischio di spingere il mondo magico e quello Babbano o No-Mag, sull’orlo di una guerra.

A completare il cast del film che vede come regista David Yates (che già ha diretto quattro film della serie di Harry Potter) troviamo Katherine Waterston, Ezra Miller, la due volte candidata all’Oscar Samantha Morton, Colin Farrell, Jon Voight, Ron Perlman e Johnny Depp che in un breve cameo veste i panni di Gellert Grindelwald. A svelare il perché la scelta sia ricaduta proprio su Depp è il produttore del film, David Heyman: «Avevamo bisogno di qualcuno che fosse seducente e potesse ammaliare ed essere originale, che fosse iconico, che fosse un grande attore. E questo è Johnny Depp. Può essere irresistibile. È potente. Ha dato vita ad alcuni dei personaggi più iconici in modi per niente ovvi. L’imprevedibilità della scelte che fa è parte di ciò che lo rende straordinario e questo è stato molto emozionante per noi. È stata la scelta perfetta per Grindelwald».

La Rowling a distanza di qualche anno dall’ultimo episodio cinematografico di Harry Potter ritorna con una storia riadattata per il grande schermo. Il romanzo, è interessante precisare, è stato scritto dall’ autrice con scopi benefici, infatti circa l’80% del prezzo di copertina di ogni copia sarà devoluto ai bambini poveri di tutto il mondo tramite l’associazione benefica Comic Relief.

Probabilmente i fan di Harry Potter hanno capito subito perché questa storia è uno spin-off, per chi invece non è pratico della scuola di magia di Hogwarts spieghiamo che il libro si pone come la copia di uno dei libri scolastici di Harry Potter, scritto dall’autore (immaginario) Newt Scamander, un famoso “magizoologo”. Se ben si ricorda nella saga di Harry Potter tra le materie c’era proprio Magizoologia, cioè cura e studio delle creature Magiche e questo era un testo obbligatorio per gli studenti del primo anno.

Piacerà agli orfani di Harry Potter? Avrà un seguito? Il grande successo del suo esordio lascia ben sperare.

 

di Caterina Ferruzzi

Ecco il Trailer:

caterina ferruzzi

caterina ferruzzi

Laureata in Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale presso l'Università Ca'Foscari di Venezia. Formatrice nel campo dell'audiovisivo, scrittrice e videomaker.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *