La Batteria live al Monk di Roma

image_pdfimage_print

Sabato 21 Gennaio, dopo l’esibizione con Stefano Bollani su Rai1, LA BATTERIA sarà LIVE al MONK di Roma.

Sulla scia dell’uscito del mini album ‘Tossico Amore’, l’album reinterpretazione dei brani di Detto Mariano scritti per il cult movie ‘Amore Tossico’ di Claudio Caligari, arriva l’occasione per ascoltare la band eseguire dal vivo brani da “LA BATTERIA”, omonimo album, da “Fegatelli” e naturalmente da “Tossico Amore”.

LA BATTERIA, formata da veterani della scena musicale romana più trasversale, vi propone un’esperienza evento tra passato e futuro, per scrivere un altro capitolo della nuova produzione contemporanea italiana.

INGRESSO
con Tessera Arci + 5€ Contributo all’Attività
MONK – Circolo Arci
Via Giuseppe Mirri, 35 ROMA
#staymonk

> Open > h20.00
> #LaBATTERIA _ live > h22.00
> #RadioSonica _ djset > H.24.00

INFO:
http://www.monkroma.club/
06 6485 0987
INGRESSO con Tessera ARCI

● ● ● LA BATTERIA ● ● ●

Dopo quasi due anni di concerti per la penisola e dopo essere stati chiamati e aver suonato insieme a Stefano Bollani su RAI1, La Batteria arriva live al#MONK di Roma il 21 Gennaio.
Uniti dal comune amore per le colonne sonore e le sonorizzazioni italiane degli anni ’60 e ’70, i quattro componenti de La Batteria sono veterani della scena musicale romana più trasversale, con esperienze che vanno dal post-rock progressivo (Fonderia), al pop (Otto Ohm, Angela Baraldi), al jazz sperimentale (I.H.C.), al hip hop (La Comitiva, Colle Der Fomento) fino alla world music (Orchestra di Piazza Vittorio).
La band propone brani originali ispirati a quel suono e a quella scrittura così particolare che dominava la musica per immagini nel nostro paese negli anni che vanno dal 1968 al 1980, periodo caratterizzato dalla creatività e vocazione sperimentale di compositori come Ennio Morricone, Stelvio Cipriani, Alessandro Alessandroni, Bruno Nicolai e di gruppi come i Goblin e I Marc 4.
Il primo album omonimo de La Batteria, registrato utilizzando tutti strumenti vintage, non è una operazione di revival di un’epoca d’oro, ma piuttosto il tentativo riuscito di riappropriarsi di uno stile e di un suono del passato per proiettarlo nella contemporaneità. Così fra le pieghe del loro prog-funk cinematico si possono ritrovare anche influenze che spaziano dal afrobeat, al hip hop, alla musica elettronica e al rock alternativo degli anni 80 e 90, tutte filtrate però attraverso una sensibilità ed un modo di scrivere e di suonare tipicamente italiani.
Seguono al primo album un Ep ”Fegatelli” e “Tossico Amore” è il tributo personale de La Batteria alle sinistre idee del compositore Detto Mariano e alla pellicola di Claudio Caligari del 1983.
L’ Ep ”Fegatelli” contiene due brani inediti “Superbum”, scritta per la colonna sonora del documentario “Il Cerchio” e ri-registrata per l’occasione, e una rielaborazione del tema principale del telefilm “L’ispettore Derrick” scritta da Les Humphries e registrata per la compilation di Rockit “Game Of Songs”. Inoltre sempre nell’EP si hanno 5 remix di brani tratti dall’album d’esordio de La Batteria, affidati ad artisti e produttori che vanno da Jolly Mare e Roy Paci (con il loro remake di “Chimera” ribattezzata “Iper Chimera”) all’italo-inglese Ad Bourke, che sposta “Formula” in territorio acid, passando per The Johnny Fresh Experience (aka Zizzed aka Vincenzo Catanzaro) che spinge lo stesso brano ai confini dell’EDM. A chiudere il quintetto dei remix ci sono quelli di DJ Stile (“Vice Versa”) e Little Tony Negri (ovvero il batterista David Nerattini) che, con l’aiuto dei Colle Der Fomento in “Persona Non Grata”, rinsaldano invece i legami della band con l’hip hop.
Con “Tossico Amore” La Batteria da pieno slancio al suo bagaglio interpretativo, costruendo un monolite di moderno prog-rock, fatto di numerosi micro-movimenti, che cronometrano l’esperienza pionieristica del maestro Detto Mariano, proiettandola in un nuovo emisfero sonoro. E’ la definitiva affermazione stilistica dei nostri, completamente a loro agio nel rivisitare le idee originali legate alla pellicola che spostano ai primi anni Ottanta il periodo di riferimento sonoro, con echi di new wave e synth-pop che si mescolano alle suggestioni della decade precedente. Una musica che ora prende vita, autonomamente, ricordandoci anche come lo spirito della musica progressiva italiana (si tratti di rock, jazz, library o musica per il cinema) possa tornare a vibrare con il presente, abbracciando il nuovo millennio con decisione. Uno sballo – sul serio – musicale.

Guarda il nuovo video estratto da Tossico Amore, realizzato per il brano M17 da Daniele Spanò, autore dei visual che accompagnano i concerti della band, con la partecipazione di Pierugo Le Bon.
https://youtu.be/teqePRp7woE

Ed ancora ecco M17 Remixes feat. Iceone, king hip-hop da Ostia, e da Cristiano Balducci, autore della colonna sonora di “Non essere cattivo”.
Entrambi i remix sono scaricabili gratuitamente
Bandcamp della Band: https://labatteria.bandcamp.com/

Serena De Angelis

Serena De Angelis

Fotografa specializzata nella musica e nello spettacolo, Serena De Angelis è proprietaria dello studio fotografico "Officine K" di Roma, e insegnante di fotografia presso le scuole delle Arti e dei Mestieri del Comune di Roma.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *