La Musigenetica: il suono del DNA

image_pdfimage_print

di Cristina Dell’Omini

Fin dai tempi piu’ antichi la musica viene usata non solo come strumento ludico ma anche con fini curativi. Le ricerche scientifiche stanno dimostrando sempre di più che le intuizioni degli antichi hanno un fondamento medico. Rimando per una lettura più approfondita il riferimento di un libro molto interessante: “Quando la musica guarisce” dove il suo autore Fabien Maman dimostra gli effetti incredibili della musica sulle nostre cellule. Parliamo però di una musica a certe frequenze, quelle in grado  di entrare in risonanza con l’armonia cellulare. Alcune melodie riescono ad entrare in risonanza con determinate molecole del DNA procurando così notevoli effetti benefici. L’incontro con il musicista Roberto Coccia (www.robertococcia.it) dopo tanto cercare, mi ha dato la possibilita’ di conoscere delle note in grado di raggiungere frequenze armoniche e benefiche per corpo, mente e spirito.

Roberto così descrive la sua musica ispirata:
“Noi siamo vibrazione, senza di essa, non esisteremmo, l’essere sano, ha vibrazioni armoniche.
quando esse, iniziano a disarmonizzarsi, ecco che giunge la malattia.
Tale disarmonizzazione ha diverse cause, lo stress, l’errata alimentazione, gli errati pensieri ecc. ecc.
La musica, può, nella giusta vibrazione, aiutare a riequilibrare tali disarmonie.
Partendo da Pitagora, ma anche prima, passando poi da J.S. Bach, fino all’oggi, al russo G. Grabovoj, il numero,
è stato sempre considerato la base della Natura stessa, la base di tutte le cose,
e la musica non fa certo eccezione, essa stessa è numero.
Combinando i recenti studi sui numeri, con mie personali intuizioni, incisi alla giusta frequenza (7,49hz -7,83hz),
ho elaborato combinazioni di note, adatti a portare equilibrio a quella parte o campo della vita disequilibrato.
Tale vibrazione, entra in sintonia con la parte lesa, riattivandola al giusto equilibrio, portandola sino al
possibile risanamento, precisando che non sostituisce l’eventuale terapia medica, ma la coadiuva.”

Roberto ha composto tantissime musiche alle frequenze del cuore e della vita ( 7.49 e 7.83 hz). Stiamo organizzando degli incontri di ascolto di questa straordinaria musica dove ognuno potrà sperimentare l’effetto su di sè, entrando così in pieno contatto con le proprie sensazioni fisiche e spirituali più profonde. Molte persone che hanno partecipato ai laboratori hanno sperimentato diversi effetti benefici  (miglioramento del tono dell’umore, miglioramento del sonno, profondo rilassamento, attivazione energetica….).

Nasce così la possibilità di immergersi totalmente nella musica dove ci si può allontanare dalle mille distrazioni di una vita frenetica e ritrovare finalmente se stessi.  

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *