Urushi – Sei secoli di lacche giapponesi – Dalla galleria di Giuseppe Piva al Mudec

image_pdfimage_print

di Lara Ferrara 
Sei secoli di lacche giapponesi.
La lavorazione della lacca urushi ha sempre accompagnato ogni aspetto dell’artigianato artistico giapponese. Resistente all’acqua e al calore è stata difatti utilizzata come rivestimento per
ogni tipo di utensile domestico, ma anche per le armature, per i foderi delle spade, eccetera.
Poiché il processo di indurimento è molto lento ma perfettamente stabile, la lacca si è poi dimostrata un eccezionale supporto per ogni tipo di decorazione, dagli inserti di altri materiali ai disegni dettagliatissimi realizzati in polvere d’oro con una tecnica denominata maki-e. I linguaggi artistici che si sono sviluppati nel corso dei secoli nella produzione delle lacche sono
espressione della vita sociale e politica del Giappone: si passa dalla sobrietà delle opere buddiste, all’asimmetria vigorosa del periodo delle battaglie, al lusso ostentato dei secoli di pace.
La mostra ripercorre la produzione delle lacche giapponesi dagli utensili dei templi Negoro del periodo Muromachi (1336-1573) alle raffinatissime produzioni dorate.

Questo propone la galleria di Giuseppe Piva che è situata nel cuore di Milano e presenta una selezione di eccezionali opere d’arte giapponesi di tutte le epoche storiche.

Accanto all’arte samurai tra cui figurano spade, tsuba (else di spada) e armature si potranno trovare nestuke, oggetti in lacca, paraventi e sculture buddiste: un catalogo storico-artistico non solo estremamente ricco e fornito ma di elevato livello qualitativo.

La galleria partecipa annualmente alla Asia Week New York, una delle più importanti manifestazione al mondo che riguardano l’arte orientale che si tiene ogni primavera a New York, ed è membro attivo della International Netsuke Society.
Aperta dal 2005, negli anni si è affermata come punto di riferimento nel collezionismo internazionale contribuendo alla formazione di importanti collezioni sia private che museali; tra queste ultime, siamo orgogliosi di annoverare:

MAO, Museo d’Arte Orientale, Torino
Portland Art Museum, Portland, Oregon, USA
Newark Museum, Newark, New Jersey, USA
Indianapolis Museum of Art, Indianapolis, Indiana, USA
The Ringling Museum of Art, Sarasota, Florida, USA
New Orleans Museum of Art, New Orleans, Louisiana, USA
The Museum of Fine Arts, Houston, Texas, USA

Molte opere della galleria sono andate ad arricchire le raccolte sia di musei che di collezionisti, vi annunciamo, come ogni anno in questo periodo, l’aggiornamento più corposo del nostro sito. Gli oggetti inediti che erano stati riservati per l’esposizione newyorchese sono difatti ora disponibili anche per chi non è venuto a trovarci di persona. Potrete trovarli, come sempre, anche su questa pagina.

  • A maggio parteciperemo alla Milano Asian Art, che quest’anno si terrà dal 16 maggio al 16 giugno. Per l’occasione allestiremo in galleria una mostra sulle lacche giapponesi e sullo stesso argomento farò una conferenza aperta al pubblico al MUDEC il 23 maggio.

 

Dalla vendita di armature per samurai originali, ai netsuke, alle sculture giapponesi, dai paraventi giapponesi antichi agli elmi da samurai alle katana originali, la galleria mette a disposizione di collezionisti ed appassionati d’arte giapponese opere di alto livello che riflettono lo stile e la cultura del “sol levante” nelle sue molteplici sfaccettature.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *