Nel cuore di Roma “La clinica delle bambole”

image_pdfimage_print

Vicinissimo a Piazza del Popolo, nel centro storico di Roma, si trova un’antica bottega
“Restauri Artistici Squatriti: Ospedale delle bambole”.
Un piccolo laboratorio di restauro un vero e proprio ospedale per le bambole, un ricovero per i giocattoli antichi che hanno bisogno di cure e dedizione.

Attualmente gestito da Federico Squatriti e da sua madre Gesolmina,  vi sono “ospitati”, soldatini di piombo, marionette che si mischiano ad anfore etrusche ed oggetti antichi.

Si tratta di un negozio di famiglia in cui l’arte del restauro si è trasmessa di generazione in generazione.
È il nonno Federico che durante la seconda guerra mondiale comincia ad imparare il mestiere del restauratore, affascinato dalla magia di un piccolo negozio in cui si riparava la porcellana. Fu lui a trasmettere questa passione a tutta la famiglia.
Sebbene oggi gli antichi negozi di restauro di Roma stiano scomparendo, sono pochi ancora operanti, in questo piccolo studio di poco più di 15 metri quadri i due proprietari lavorano instancabilmente dodici ore al giorno.
La maggior parte degli oggetti da restaurare sono bambole di legno o di carta pesta del XIX secolo, ricordi di famiglia da conservare o pezzi da collezione che arrivano anche da luoghi lontani come Tokyo o New York.
Ogni bambola viene trattata con cura e a  lavoro finito, viene restituita al proprietario con un quaderno diagnostico che indica le riparazioni subite e i consigli su come trattarla e conservarla.

 

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *