La cabina del pianto all’Università dello Utah

image_pdfimage_print

Chiunque abbia studiato all’università sa bene quanto possa rivelarsi stressante il periodo degli esami. Dopo mesi di lezioni e preparazione, in pochi giorni si è chiamati a sostenere le prove con un calendario serrato di impegni tra scritti e orali.

Negli Stati Uniti, alcuni studenti dell’Università dello Utah hanno avuto un’idea per rilasciare tutto questo stress, il cui è nome è già tutto un programma. La trovata si chiama “The Crying Closet” – letteralmente “la cabina del pianto” – ed è una cabina simile a quelle elettorali in cui gli studenti possono entrare per fare il punto sulla propria (disperata) situazione in università.

Il promotore dell’iniziativa, lo studente di arte Nemo Miller, invita gli altri studenti ad entrare e provare la cabina del pianto. Ovviamente sono state stabilite delle regole precise: gli studenti possono entrare solo uno alla volta e possono restare dentro solo per 10 minuti. All’interno c’è infatti un timer per monitorare lo scorrere del tempo e alcuni pupazzi di animali, forse per rendere l’atmosfera meno squallida. Precisiamo che non si tratta di uno scherzo studentesco, ma di una vera e propria installazione autorizzata dal rettore, destinata a rimanere per tutta la durata della sessione estiva di esami.

Sebbene quella degli studenti dello Utah sia chiaramente una provocazione, ci fa riflettere su quanto possano essere impegnative certe situazioni dal punto di vista psicologico ed emotivo. Tutti noi ci siamo trovati a dover gestire dei periodi della nostra vita particolarmente stressanti, sia nella carriera scolastica che in quella lavorativa. Un modo intelligente per affrontare queste circostanze è quello di gestirle scaricando la tensione accumulata con delle attività rilassanti.

Tra le occupazioni più comuni si annovera l’attività fisica. Prendersi anche solo mezz’ora di pausa per fare del movimento ha effetti benefici sia a livello fisico che mentale. Fare una corsa nel parco oppure qualche esercizio a corpo libero si rivela estremamente efficace per rilasciare le tensioni della quotidianità e caricarsi con rinnovata energia per affrontare una nuova sessione di studio o un nuovo turno di lavoro. Altre attività potrebbero essere una partita di tennis, un breve allenamento in palestra o una nuotata in piscina durante la pausa pranzo.

Da un’attività molto comune passiamo ad una meno scontata, ma altrettanto utile. Sempre più persone scelgono di rilassarsi dedicandosi ad una attività di svago come il gioco online. Non importa che sia un sito di scommesse oppure un casinò online, la scelta oggi è davvero ampia. Dedicare del tempo a queste attività – ovviamente senza esagerare – può rivelarsi un modo per staccare dalla routine quotidiana dello studio o del lavoro.

Un’altra opzione potrebbe essere il disegno oppure suonare uno strumento musicale. Disegnare è da sempre considerata una delle attività più rilassanti in assoluto, perché permette di ritagliarsi del tempo per se stessi. Inoltre, si tratta di un’attività creativa e quindi ha benefici effetti sulla nostra personalità in generale. Anche suonare uno strumento, ad esempio il pianoforte o la chitarra per citare i più comuni, sono considerate attività ideali per rilasciare la tensione.

Infine, proponiamo un’attività meno consueta ma sicuramente efficace. È stato dimostrato che il contatto con gli animali migliora l’umore e fa sentire meglio. Perché quindi non dedicare del tempo per stare insieme ai propri animali domestici, semplicemente accarezzando e coccolando il nostro gatto o il nostro amato amico a quattro zampe?

Questi sono solo alcuni esempi di attività rilassanti. Ovviamente la lista delle attività è praticamente infinita e dipende dalle proprie preferenze nonché dai propri hobby. L’importante è imparare a ritagliarsi del tempo da dedicare a se stessi.

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *