Una sfilata che verrà ricordata per molto tempo, La Vie En Blanc Atelier

image_pdfimage_print

Una sfilata che verrà ricordata per molto tempo quella che sabato 20 Ottobre 2018 si è tenuta nel prestigioso scenario del Palazzo dei Congressi all’EUR,


Giorgia Albanese, giovane titolare dell’Atelier di Viale delle Milizie, vuole continuamente affermare lo stretto legame tra il sogno di una Sposa e la sua creatività ed ha voluto riportare alla platea le suggestioni del rapporto emozionale in cui la personalità della futura sposa è l’elemento cardine del lungo percorso di studio e realizzazione del suo abito dei sogni.

Per questo motivo, tra le spose del 2018 de La Vie en Blanc Atelier, è stata scelta a raccontare la sua storia d’amore Giordana Spizzichino, splendida modella e da poco sposa di un noto imprenditore, che ha accompagnato la titolare Giorgia Albanese nell’uscita finale della sfilata.

La neosposa ha indossato, per la seconda volta e con grande emozione, il suo abito unico, realizzato per lei partendo da un progetto esclusivo che la rappresenta perfettamente, simbolo dello stretto legame che si è instaurato tra la sua personalità e la creatività dell’Atelier. Una suggestione che ha coinvolto la platea di giovani ed emozionate future spose. Un’immagine che ha trasmesso, meglio di mille parole, un messaggio che racconta come gli abiti de La Vie en Blanc Atelier, in qualsiasi stile, foggia e forma vengano realizzati, si ispirino sempre al valore unico ed assoluto della Sposa che non è mai una semplice cliente ma la musa ispiratrice di un progetto di vita che coinvolge lei, i suoi familiari, lo sposo e l’intero staff dell’Atelier. Un percorso lungo, spesso più di un anno, che culmina in quel “Sì” carico di emozioni e di amore. Due storie che si fondono, una familiare ed una creativa, generando un rapporto empatico che culmina nell’emozione unica del matrimonio. La sfilata, sapientemente organizzata da RomaSposa, che ha proposto la nuova collezione Bride 2019 de La Vie en Blanc Atelier. Un’armonia di dettagli e particolari creativi, di stoffe pregiate, moderna ed attuale, caratterizzata da raffinatezza e qualità, ma con uno sguardo alla tradizione ed al passato, sia per i tagli che per i tessuti nei quali si vuole proporre un ritorno all’eleganza del passato. Giorgia Albanese, instancabile nello studio e nella ricerca, ha proposto la preziosità del velluto ricamato in seta che rappresenta egregiamente la specificità della nostra tradizione culturale e la qualità artigianale dei nostri tessuti. Una novità ma anche un ritorno al passato, proposta insieme ai più tradizionali tessuti per la sposa quali seta, mikado e georgette in seta.

Ad applaudire le splendide creazioni indossate dalle modelle dell’Accademia di Moda di Regina Scerrato, un nutrito ed importante parterre di stampa ed istituzioni, tra cui Massimiliano de Toma, presidente onorario di Federmoda Roma con la consorte, la giornalista di Costume & Società Maria Teresa Fabris oltre a giornalisti di caratura internazionale come Ekaterina Shevlyakova del noto magazine russo Wonderwhite.ru.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.