Schegge di Luce – Gabriella Quercia e Tito Livio Negri in mostra Sabato 24 novembre 2018, Roma

image_pdfimage_print

di Lara Ferrara

L’elemento caratterizzante delle opere in mostra presso la galleria “Alea Contemporary Art” è la luce.La luce riflessa dai gioielli di Tito Livio Negri; La luce filtrata dai vetri artistici e dalle sculture luminose di Maria Gabriella Quercia.

Parliamo dei due artisti

Alea Contemporary Art

Maria Gabriella Quercia viene in contatto col mondo del vetro artistico per la prima volta all’inizio degli anni ’80 a Bethesda, Md. (USA), dove segue diversi corsi sulla lavorazione della vetrata artistica legata a piombo. Tornata in Italia, completa la sua formazione acquisendo familiarità con le tecniche della pittura a gran fuoco (grisaille), della sabbiatura e dell’incisione su vetro. Più recentemente, comincia a sperimentare nel campo della fusione, creando pezzi unici pensati come opere autonome o come pannelli per lampade dal design contemporaneo. In questo ambito scopre il vetro dicroico e, affascinata dalle caratteristiche peculiari di questo materiale, la cui bellezza viene esaltata proprio dal processo di fusione, si dedica alla creazione di piccole gemme destinate ad essere incastonate in metalli preziosi. Nascono così le collaborazioni con vari e diversi artisti orafi romani, che portano alla creazione di gioielli originali, unici e molto colorati.
Così perseguendo l’ideale di William Morris (Arts and Crafts Movement, 1861) sempre teso alla ricerca del bello attraverso l’uso e la valorizzazione del lavoro manuale, Gabriella Quercia ha sentito la necessità di un ritorno all’oggetto artigianale, da opporsi al credo imperante nella società contemporanea della produzione di massa.
Nasce così, nel 1988, Art Glass Studio, un momento di sintesi tra i percorsi formativi fin lì maturati da Gabriella Quercia: da una parte quello teorico degli studi universitari nell’ambito della Facoltà di Architettura di Firenze e dall’altra quello pratico dell’apprendistato nel campo della vetrata artistica, portato avanti dapprima negli Stati Uniti e poi presso un prestigioso atelier di Roma.

Tito Livio Negri, un marchio storico che da più di 40 anni ha aperto la sua bottega in Via di Campo Marzio a Roma, dove da vita alle sue creazioni affiancato dal nipote Fabrizio Negri

I suoi sono gioielli interamente artigianali, realizzati in pezzi unici o tirature limitate. Dalla ormai consolidata collaborazione in bottega, prende vita un progetto che, alla fine del 2013, porta all’apertura di un nuovo punto vendita in Corso Trieste.

Il sodalizio artistico Quercia-Negri nasce nei primi anni del nuovo millennio dal desiderio comune
di creare una linea di gioielli la cui peculiarità fosse la presenza dei vetri dicroici di Gabriella
Quercia incastonati nelle preziose strutture di Tito Negri.
La profonda intesa artistica e umana porta ben presto i due artisti a immaginare progetti più grandi
da realizzare insieme. Nascono così le prime Sculture Luminose, oggetti d’arte che si pongono a
metà tra una scultura e una lampada, realizzate nei più diversi materiali (legno, ardesia, ferro,
rame….) e nelle quali la luce viene filtrata e trasmessa attraverso colorate vetro-fusioni.
La mostra “Schegge di luce” propone, accanto ad opere che sono ormai dei classici nella
produzione artistica di Gabriella Quercia e di Tito Negri, i loro lavori più recenti.
Tito Livio Negri prosegue, coadiuvato dal team della Bottega Negri, l’incessante ricerca di nuove
forme e materiali per i suoi gioielli. Ad ogni mostra anche i suoi più affezionati clienti ed estimatori
rimangono sorpresi e affascinati dalla varietà e originalità delle sue creazioni.
Anche Gabriella Quercia presenta nuovi quadri luminosi, opere in vetro-fusione racchiuse in
eleganti scrigni di legno e retro-illuminate da luci a led. La sua ricerca artistica è sempre più rivolta
verso forme astratte, composizioni ricche di colore e di sfumature, nelle quali si intuiscono figure
geometriche rotte da ombre e segni grafici di grande tensione. Ne risulta una superficie equilibrata e
dinamica dalla quale il pensiero viene sospinto verso un mondo onirico, un luogo ideale dove
ancora si può godere del bello.

Schegge di Luce – Sabato 24 novembre 2018 dalle ore 18:00 alle 21:00

Vi aspettiamo con le creazioni esclusive di Maria Gabriella Quercia:
Tito Livio Negri

Alla alea contemporary art

Orari apertura mostra:
da lunedi a venerdi: 14-19
sabato: 10-13
domenica: su appuntamento
ingresso libero

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *