Juan Diego Puerta López, regista, uno degli artisti colombiani più talentuosi al mondo

image_pdfimage_print

di Lara Ferrara

Juan Diego Puerta Lopez, regista teatrale, drammaturgo coreografo, riconosciuto come uno dei cento colombiani più talentuosi all’estero, vive a Roma da oltre vent’anni.
Quando ho incontrato Juan Diego mi ha detto che voleva portare il messaggio della cultura e la personalità colombiana in Europa, creando una sorta di punto d’incontro;
 
“La scena è sempre un territorio di interpretazione. Personalmente sono interessato alla parte creativa dell’attore. L’Europa sta vivendo in un grande declino culturale oggi, mentre sono sorpreso di tornare in Colombia e trovare una potente riserva culturale e un’infinità di storie incredibili.
Una delle iniziative che vogliamo promuovere in Colombia è il consolidamento di una filiale del Film Experimental Center tra di noi.Quando ero ragazzino sono stato costretto da mio padre a frequentare l’Istituto Tecnico Industriale e fu lì dove tra tecnologia, obblighi e le contraddizioni, che nacque la mia passione per il teatro, avevo 14 anni.
Lí ho fatto i primi passi nel mondo del teatro, anche se ricordo che il mio debutto come attore fu un disastro totale. Ciò però non mi scoraggiò anzi, rafforzò il mio interesse per il teatro e, dopo aver terminato il liceo, capii perfettamente che la tecnologia non era la strada che dovevo seguire. Così,entrai nella facoltà di Scienze umane dell’Università di Antioquia.
Devo ringraziare mia madre Marta Oliva,un’umile grande donna, per il suo sostegno e amore. Quando ero piccolo mi portava con lei all’ospedale dove faceva le pulizie. Lí c’era una sala da pranzo molto lunga dove mi sedevo a disegnare. Ho avuto un’infanzia molto umile,abbiamo sofferto in quei terribili anni di violenza generati dal traffico della droga in Colombia. Molti dei miei vicini furono uccisi in quegli stessi anni. Nella nostra casa, che era la più semplice del vicinato, a volte vigeva il coprifuoco. Per fortuna la Colombia in questi anni ha avuto dei notevoli cambiamenti.Ora quando ritorno vedo tutto trasformato. I bambini giocano in strada e c’è un’atmosfera più pacifica di convivenza.”

Note biografiche di Juan Diego Puerta Lopez

Juan Diego Puerta Lopez, nasce a Medellín, Colombia, dove studia teatro alla “Escuela Popular de Artes de Medellín” e danza contemporanea alla “Academia Superior de Artes de Bogotá” diretta dal maestro Alvaro Restrepo.

Dal 1992 al 1994 entra a far parte dell’organico della compagnia Ex-Fanfarria Teatro, fondata da Jose Manuel Freidel, una delle più rappresentative del teatro d’avanguardia in Colombia, partecipa alla creazione degli spettacoli: “La visita” diretto da Victor Viviescas, “Romance del Bacán y la Maleva” diretto da Fernando Zapata Abadia. Durante il 1995 è in tournée in Colombia, Stati Uniti e Italia con lo spettacolo “Aguirre, la espiral del guerrero” diretto da Federico Restrepo.

Si trasferisce a Roma nel 1996 dove frequenta il seminario di teatro presso “L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico” diretto da Luigi Maria Musati. Inoltre ha lavorato con altre compagnie e registi. Dal 1999 inizia un proprio percorso di teatro-danza mettendo in scena gli spettacoli: “Onoff” (1999), “Pretexto” (2001), “Phrenetic”(2003), con questi spettacoli è stato invitato a numerosi teatri e festival nazionali e internazionali.

Nel 2005 debutta con lo spettacolo di teatro-danza “CARNE” al Festival dei Due Mondi di Spoleto,riuscendo a colpire l’immaginario sia di pubblico che di critica. Nel 2006 dirige lo spettacolo “Storiedi Ordinaria Follia” di Petr Zelenka prodotto dal Festival “Quartiere dell’Arte” in coproduzione con OUTIS e il “Centro Sperimentale di Cinematografia” diretto da Giancarlo Giannini.
Sempre nello stesso anno collabora con il Centro Sperimentale di Cinematografia,dirige lo spettacolo “Pretesti” in occasione dell’estate Culturale della Colombia in Italia con la collaborazione della Regione Lazio, la Provincia di Roma, la Casa delle Letterature del Comune di Roma, l’Istituto Italo Latino Americano IILA.

Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos con Juan Diego Puerta Lopez

Nel 2007 crea le coreografie per lo spettacolo “Il Suono del Distacco” diretto da Franco Rossi e con la partecipazione di Giovanni Lindo Ferretti. Nello stesso anno dirige lo spettacolo “Matrimoni” di Bepi Vigna al “Festival Fabbrica dell’Uomo 2007” prodotto dal Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea -Outis-;Nella stagione teatrale 2008/09 dirige lo spettacolo in prima mondiale “Il Sapore della Cenere” di Ariel Dorfman ispirato al libro di Kerry Kennedy “Speak truth to power” con la partecipazione straordinaria in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi, promosso dalla Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus in coproduzione con Khora Teatro e il Museo d’Arte Contemporanea “Luigi Pecci” (Prato). Nello stesso 2008 dirige “ON” il corpo ascolta lamente si spoglia, uno spettacolo performance multisensoriale con la partecipazione straordinaria di Piera Degli Esposti. In collaborazione con il Comune di Roma.
Nel 2010 crea le coreografie dello spettacolo “Dona Flor e i suoi due mariti” di Jorge Amado con Caterina Murino, Pietro Sermonti e Paolo Calabrese. Tournée stagione 2009/10 e 2010/11.
Nel 2010 dirige lo spettacolo “La notte poco prima della foresta” di Bernard-Marie Koltès con Claudio Santamaria, musica originale di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, prodotto da Nuovo Teatro. Tournée stagione 2009/2010 e 2010/2011. Nel 2011 dirige lo spettacolo “Occidente Solitario” di Martin McDonagh con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole
Murgia e Massimo De Santis. Tournée stagione 2011/2012 e stagione 2012/2013.
Nel 2012 dirige e realizza un video insieme al regista Andrés Arce Maldonado per la Lega del Filo D’Oro con Rosalinda Celentano e Simona Borioni.
Nel 2013 dirige lo spettacolo in prima nazionale “End of the rainbow” di Peter Quilter con Monica Guerritore, in cartellone nella stagione 2013/2014. Nello stesso anno fonda la Compagnia

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.