Cos’è l’idoneità genitoriale

image_pdfimage_print

di Maria Bernabeo

Una coppia in separazione molto spesso a causa del conflitto si trova a sostenere una CTU in cui il giudice chiede la valutazione dell’idoneità genitoriale.

In tantissime CTU si assiste ad un indagine di personalità dei genitori molto approfondite, alla ricerca di quegli elementi che rilevano la capacità /incapacità di padre e madre di svolgere adeguatamente la funzione genitoriale.

Durante le CTU vengono somministrate una quantità di test psicologici con l’intento di avere un profilo chiaro della personalità dei genitori. E poi?

Come può essere correlato la struttura di personalità alla capacità genitoriale?

Al giudice poco interessa se il genitore abbia tratti narcisisti oppure l’altro presenti comportamenti di tipo passivo-aggressivo.

Non è comprensibile basare gran parte della consulenza su questi aspetti, anche attraverso l’analisi di risultati dei test psicologici.

Al tribunale necessitano risposte concrete: i genitori come si comportano nei confronti della prole?

L’art. 337 ter Codice Civile decanta:

“ Il figlio minore ha diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo, con ciascuno dei genitori, di ricevere cura, educazione , istruzione e assistenza morale da entrambi i genitori, mantenere i rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale”

Ciò che decanta l’art. 337ter è l’idoneità genitoriale ed è ciò che in CTU in caso di separazione conflittuale dovrebbe essere valutata.

Non si chiede il profilo di personalità dei genitori, test psicologici ecc.

Come fa il CTU a correlare la personalità dei genitori alla loro capacità genitoriale?
Il più delle volte nelle conclusioni della CTU rimane vago sulla idoneità genitoriale suggerendo trattamenti psicologici.

Come fa il CTU a correlare la personalità dei genitori alla loro capacità genitoriale?

Il più delle volte nelle conclusioni della CTU rimane vago sull’idoneità genitoriale suggerendo trattamenti psicologici.

Non bisogna dimenticare che l’idoneità genitoriale è rappresentata dalla capacità di ciascun genitore di rispettare e garantire il diritto del figlio di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori di ricevere cura, educazione, istruzione e assistenza morale da entrambi e di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con parenti di ciascun ramo parentale, ed è esattamente questo che chiede il quesito del CTU non un profilo di personalità.

 

 

v

Redazione

Redazione

Tutto si integra nell’eterno ritorno: ciò lo sanno gli umoristi, i santi e gli innocenti. -Pier Paolo Pasolini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.