La politica italiana e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. A che punto siamo?

image_pdfimage_print

di Lara Ferrara

Il 27 febbraio presso la Camera dei Deputati, La politica italiana e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile presenta la prima analisi dell’impatto della legge di Bilancio sulle diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile e l’aggiornamento degli indicatori sulla situazione dell’Italia rispetto ai 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu

A oltre tre anni dalla sottoscrizione dell’Agenda 2030 e dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, molti paesi si sono dotati di strategie articolate e vincolanti per contribuire allo sforzo globale necessario per assicurare un futuro al nostro mondo. In questo periodo, l’impegno della comunità internazionale ha consentito di assumere importanti decisioni su tematiche complesse, ma su altre – come la lotta al cambiamento climatico – sono emersi arretramenti e contrasti tra paesi e aree geopolitiche.
Una manifestazione che ha l’obiettivo di sensibilizzare il tema, più che mai attuale, della sostenibilità in tutte le sue sfaccettature. Il fine è quello di trasformare la sostenibilità in una prospettiva condivisa da tutto il Paese.

Gli italiani si sono dimostrati più volte attenti a questo tema, da una recente ricerca condotta dalla Fondazione Unipolis, infatti, è risultato che l’85% degli italiani (la percentuale sale a 93 quando si parla di giovani) è a favore di politiche orientate ad uno sviluppo sostenibile e che il 65% (71% tra i giovani) pensa che la protezione dell’ambiente debba essere una priorità per la politica, anche a discapito della crescita economica.

D’altra parte, come reso evidente da numerosi studi, il moltiplicarsi di eventi naturali estremi e di tensioni socio-politiche rendono incerto anche il futuro economico globale, con ripercussioni sull’occupazione e il benessere di milioni di persone. I fenomeni migratori, in netta crescita anche per cause legate al deterioramento delle condizioni ambientali, continuano a provocare la morte di migliaia di persone e mettono a dura prova la collaborazione internazionale e la solidarietà tra gruppi sociali.

E l’Italia? Guarda all’Agenda 2030 come quadro complessivo per disegnare il suo futuro, orientare gli investimenti, costruire nuove opportunità di collaborazione tra le diverse componenti della società?

Per confrontare la posizione delle diverse forze politiche su queste tematiche, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che riunisce oltre 220 tra i più importanti soggetti dell’economia e della società italiana, organizza un incontro pubblico che, a partire dalle proposte contenute nel Rapporto ASviS, dall’analisi dell’impatto della Legge di Bilancio e dagli impegni assunti ufficialmente da gran parte dei partiti e movimenti alla vigilia delle elezioni politiche del 2018, stimoli l’adozione di provvedimenti concreti per accelerare il cammino dell’Italia verso lo sviluppo sostenibile.

Nel corso dell’evento, al quale parteciperanno il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico e il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, verranno illustrati gli indicatori sintetici aggiornati sulla condizione dell’Italia rispetto agli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Saranno presenti Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati

Pierluigi Stefanini, Presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

Enrico Giovannini, Portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

Francesco Starace, Amministratore Delegato e General Manager di Enel e membro della “multistakholder platform” della Commissione europea sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile

Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri

Modera e anima il dibattito: Marco Tarquinio, Direttore di Avvenire

Interverranno:

Alberto Bagnai, Presidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato (Lega)

Guido Crosetto, Membro della Camera dei Deputati (FdI)*

Graziano Delrio, Presidente del gruppo parlamentare del Partito Democratico alla Camera dei Deputati

Alessandro Fusacchia, Presidente della componente +Europa-Centro Democratico alla Camera dei Deputati

Mariastella Gelmini, Presidente del gruppo parlamentare di Forza Italia alla Camera dei Deputati

Gianni Girotto, Presidente della Commissione Industria, commercio e turismo del Senato (M5S)

Rossella Muroni, Membro della Camera dei Deputati (LEU)

Pierluigi Stefanini, Presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

_________________

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.