Cyberbullismo, quando la violenza passa per un clic

image_pdfimage_print

I rischi della rete e un fenomeno, quello del cyberbullismo, di cui non bisogna smettere di parlare. Si è tenuta oggi nel Salone del Commendatore della ASL Roma 1 una mattinata di confronto interistituzionale sul cyberbullismo e sulle forme di violenza perpetrate attraverso la rete, per condividere esperienze e avviare possibili strategie da mettere in campo a 360° per attività di informazione, sensibilizzazione e prevenzione dei fattori di rischio.

Illustrati nel corso dell’incontro gli interventi di prevenzione e contrasto al cyberbullismo realizzati dalla Polizia Postale e la convenzione in fase di avvio tra la ASL Roma 1 e il Dipartimento di Psicologia di “Sapienza” Università di Roma per favorire interventi di ricerca, formazione e diffusione della conoscenza tra gli operatori sanitari e del mondo della scuola.

All’interno della mattinata si è tenuta la presentazione del volume “La violenza in un clic – Itinerari di prevenzione del cyberbullismo fra adolescenti”, curato dal Prefetto Roberto Sgalla, Direttore Centrale per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, e da Annamaria Giannini, Professore ordinario di Psicologia Generale e Psicologia Giuridica e Forense e Direttore Osservatorio Legalità e Sicurezza “Sapienza” Università di Roma. Il testo costituisce uno strumento prezioso per gli adulti per comprendere e affrontare in modo appropriato i comportamenti degli adolescenti e contiene in allegato anche le linee guida Safe Web della Polizia di Stato per la protezione degli studenti in rete.

Tra i presenti Angelo Tanese Direttore Generale ASL Roma 1, Giuseppe Ducci, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Gemma Tuccillo, Capo Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Pierluigi Zoccolotti, Direttore del Dipartimento di Psicologia “Sapienza” Università di Roma e rappresentati della ASL Roma 2, ASL Roma 3 e Polizia Postale.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.