“Photos for Life”, “La Galleria Russo” presenta la raccolta di fotografie realizzate dallo sceneggiatore e scrittore Enrico Vanzina.

Lara Ferrara

Si è tenuta giovedì 11 aprile 2019 al Bar Bacharach & Bistrot dell’Elizabeth Unique Hotel, raffinato e prestigioso boutique hotel nel centro di Roma, il vernissage di presentazione di Photos for Life”, importante appuntamento con il quale “La Galleria Russo” ha presentato la raccolta di fotografie realizzate dallo sceneggiatore e scrittore Enrico Vanzina.

Un evento che conferma e rafforza lo stretto legame di collaborazione tra la Galleria d’Arte e l’Elizabeth Unique Hotel che espone nei suoi eleganti spazi dal moderno design, una importante selezione di opere d’arte curata proprio dalla Galleria Russo.

Moltissimi gli ospiti hanno presenziato all’evento, personaggi della stampa e del mondo dello spettacolo erano presenti per testimoniare e condividere questo importante progetto di concreta solidarietà, che renderà migliore la vita di molti piccoli pazienti. I proventi della vendita delle opere in tiratura limitata verranno, infatti, interamente devoluti all’acquisto di un manometro ad alta risoluzione per l’Unità Complessa di Gastroenterologia Pediatrica del Policlinico Universitario Umberto I – Università La Sapienza, Roma diretta dal prof. Salvatore Cucchiara.

Enrico Vanzina fotografo è una vera rivelazione, afferma il noto scenografo Gaetano Castelli che prosegue, Enrico cammina in bilico sul margine del mondo, fra un cielo intenso come l’azzurro di Yves Klein e il giallo dorato del deserto egiziano che presto si trasformerà nella polvere di stelle della fantasia.

Due note su Enrico Vanzina…
Classe 1949, uno sceneggiatore, produttore cinematografico, giornalista e scrittore italiano. Vive e cresce a stretto contatto con il mondo del cinema, sin dalla nascita. Si laurea nel 1970 in Scienze Politiche alla Sapienza di Roma. Nel 1972 il padre lo vuole al suo fianco come aiuto regista e, a partire dal 1976, inizia a scrivere sceneggiature, collaborando con i maggiori esponenti del cinema italiano. In quarant’anni nel cinema, è stato autore di oltre cento sceneggiature. Nel corso degli ultimi trent’anni ha firmato, insieme al fratello Carlo, alcuni dei più grandi successi al botteghino italiano, ha realizzato anche molte fiction televisive di successo. Ha vinto molti premi tra i quali una Grolla D’oro, il premio De Sica, il premio Flaiano, il Nastro d’argento, il premio Charlot, il Telegatto e il Premio America della Fondazione Italia USA. Ha inoltre prodotto molti programmi televisivi, autore anche di commedie teatrali. Oggi è considerato uno dei massimi esponenti della commedia all’italiana, autore di film di enorme successo di pubblico.

“Ho fatto, per tutta la vita, lo scrittore di cinema. Scrivere per il cinema significa leggere la realtà, per poi riscriverla, a forma di storia, usando la fantasia. Tutto sommato la fotografia utilizza lo stesso procedimento di interpretazione del reale. Inizia con uno sguardo, poi si trasforma in scelta, si attua con accorgimenti tecnici e finisce per diventare un frammento di pura fantasia.
Non esistono fotografie vere. Ogni immagine, amatoriale o professionale, è sempre e soltanto un punto di vista. Come la scrittura”.

(Enrico Vanzina)