Presentazione romana Formula E della Sindaca Raggi dal Campidoglio – Sarà Mediaset a trasmettere in esclusiva le gare

image_pdfimage_print

di Lara Ferrara

Ieri dalla splendida cornice della Terrazza Caffarelli, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha incontrato i piloti della Formula E della Envision Virgin Racing Sam Bird e Robin Frijns. Un occasione per presentare alla stampa la seconda edizione dell’E-Prix capitolino, la Formula Uno dell’elettrico fortemente voluta dall’amministrazione a 5 Stelle.
La Raggi, esprimendosi in perfetto inglese, ha anche parlato del ritorno a Roma dei minibus che solcheranno le strade del centro di Roma e l’impegno della Capitale anche sul fronte delle battaglie plastic free.
“Da novembre Roma bandirá nelle zone centrali della città altri motori diesel – spiega la sindaca – la Formula E ci insegnerà ad avere confidenza con i motori elettrici e speriamo che in futuro ci sia anche una maggiore sensibilità degli automobilisti romani sul tema”.

Mentre sabato 13 aprile 2019, la Capitale è pronta ad ospitare, di nuovo, un round del mondiale dedicato alle monoposto elettriche all’interno del suo circuito cittadino che dall’Eur si allunga verso alcuni dei luoghi simbolo di Roma e della storia dell’umanità, come il Colosseo. Il semaforo verde della settima gara stagionale, che durerà 45 minuti, è previsto alle ore 16. Le qualifiche saranno invece alle ore 11 sempre di sabato 13. Tutte le fasi saranno trasmesse in diretta da Italia 1 e sul web da sportmediaset.it.
Grande attesa, dopo il successo del 2018, per l’appuntamento nella capitale italiana: l’E-Prix di Roma si disputerà sul circuito cittadino realizzato intorno al quartiere dell’EUR e sarà trasmesso in diretta e in alta definizione su Italia 1.

Anche per questa stagione la Formula E correrà sui circuiti urbani di alcune tra le città più importanti al mondo, garantendo una spettacolarità senza paragoni: le monoposto elettriche, da quest’anno più prestanti rispetto alla stagione precedente (più veloci e con una batteria che durerà per l’intera gara), sfrecceranno nelle strade di Riad, Marrakesh, Santiago del Cile, Città del Messico, Hong Kong, Sanya, Parigi, Montecarlo, Berlino, Berna, New York e Roma.

Inoltre, su www.sportmediaset.it (sito e app) streaming di tutte le gare e una rinnovata sezione interamente dedicata alla Formula E.Sarà Mediaset a trasmettere in esclusivala “Formula E”

Il circuito ricavato per le strade di Roma è lungo 2.8 chilometri e conta 21 curve in totale. Il rettilineo della partenza è in via Cristoforo Colombo; da lì, le monoposto di dirigeranno verso l’Obelisco di Marconi sfiorando poi il Colosseo. Quindi via verso il Roma Convention Center progettato da Fuksas, il Palazzo dei Congressi di via Kennedy, il Salone delle Fontane e il Palazzo delle Cività del lavoro. I biglietti della gara sono esauriti: all’evento, sono attese oltre 35.000 persone.

Su sei gare corse fino ad ora, si contano sei vincitori differenti. Una vivace varietà difficilmente riscontrabile in altre competizioni. Al comando della classifica piloti svetta, alla vigilia dell’E-Prix di Roma, il portoghese Antonio Felix Da Costa con la Bmw i Andretti Motorsport (62 punti). Lo segue Jerome D’Ambrosio, distanziato di un solo punto con la su Mahindra Racing. In terza piazza c’è il campione del mondo in carica, Jean Eric Vergne, con la DS Techeetah (54 punti). Per quanto riguarda i team, la Envision Virgin Racing e la Mahindra sono al comando con lo stesso punteggio (97). L’Audi Sport Abt segue con 96.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.