Donne Visionarie a Palazzo Merulana – Dal 3 al 5 maggio proiezioni e incontri con le protagoniste diretti da Giuliana Alberti e la benedizione di Jane Campion

image_pdfimage_print

Lara Ferrara

Si è aperta oggi a Palazzo Merulana la maratona di tre giorni più “visionaria” dell’anno (dal 3 al 5 maggio).
Ideata e diretta da Giuliana Alberti e una madrina d’eccezione, Jane Campion, componente del comitato d’onore insieme a Luciana Castellina, Liliana Cavani, Piera Degli Esposti, Dacia Maraini e Shirin Neshat, che ha concesso l’utilizzo delle immagini simbolo della manifestazione.

Tre giorni interamente dedicati al ruolo della donna nel cinema, nella televisione e nella letteratura. Incontri, proiezioni, conferenze e momenti di interazione con il pubblico, alla presenza di grandi registe, sceneggiatrici, scrittrici, produttrici e attrici insieme con l’intento di rappresentare i linguaggi artistici e cinematografici al femminile. Donne protagoniste del mondo del cinema, dell’audiovisivo e della letteratura discuteranno del “potere” dello sguardo femminile e di come “il genere” possa o meno influenzare la narrazione. Giovani donne a confronto in un proficuo scambio intergenerazionale che coinvolge in particolare, il pubblico delle Scuole, delle Accademie e delle Università di Cinema.

L’evento vuole essere, anche, lo spunto per una riflessione sulla rivoluzione del #Metoo e sulle protagoniste del movimento che hanno rotto il silenzio nel mondo dello spettacolo, della politica, dei media e in più in generale del lavoro.

Programma

venerdì 3 maggio
11:00
“La narrazione al femminile”
Dal libro alla serie, la catena è d’autrice.
La direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta e alcune tra le più interessanti e versatili sceneggiatrici della serialità televisiva italiana si confrontano sui linguaggi artistici, e sul “potere” dello sguardo “al femminile”.
Intervengono: Eleonora Andreatta, Elena Bucaccio, Doriana Leondeff, Laura Paolucci, Monica Rametta con lo sceneggiatore Salvatore De Mola.

16:00

Non è un mestiere per donne (?)
La presenza delle donne nel cinema italiano è più evidente in alcuni settori, meno forte in altri come la produzione e la regia, dove le percentuali femminili sono ancora molto basse, per non parlare dei salari.
Ne discutiamo con Chiara Sbarigia Direttore Generale (APA – Associazione Produttori Audiovisivi) e con la produttrice Gloria Giorgianni, il produttore Riccardo Tozzi, la casting Laura Muccino, la scrittrice e neo-produttrice Cinzia Bomoll e con Costanza Quatriglio regista e direttrice Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, Anna Negri – regista e docente Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté, Paola Randi – regista e docente Scuola Griffith e con Fabia Bettini Direttrice artistica “Alice nelle città”, Annamaria Granatello direttrice Premio Solinas e con Maura Morales Bergmann direttrice della fotografia.

18:00
“Da Piccole donne all’Amica Geniale”
Storie di sorellanze
Proiezione di una clip tratta da “L’amica geniale” e breve reading da “Piccole donne” con Eleonora Danco.
“Aiutarsi l’una con l’altra fra parte della religione della sorellanza” (Louisa May Alcott).
Un percorso tra le diverse scritture e tra le diverse forme di sorellanze alla presenza di due icone della letteratura e del cinema Dacia Maraini e Piera Degli Esposti.
Con Concita De Gregorio, Titta Fiore, Dacia Maraini, Piera Degli Esposti, Laura Paolucci, Laura Muccino, Sara Casani, Luciana Castellina, Biancamaria Frabotta, Lia Migale.

20:00
Proiezione: Linfa” regia di Carlotta Cerquetti

21:00
Proiezione: “N-Capace” regia di Eleonora Danco

sabato 4 maggio
09:30 – 13:00
“Unconcious Bias” – Pregiudizi inconsapevoli
Workshop tenuto da Paula Alvarez Vaccaro – Pinball London Production, Kingston University of London.
I pregiudizi inconsapevoli si sviluppano in giovane età e hanno effetti sui comportamenti.
Il workshop, sarà tenuto, in esclusiva per “Visionarie”, da Paula Alvarez Vaccaro, docente alla Kingston University di Londra e interessante produttrice italo-inglese, attualmente al lavoro per la serie televisiva sulla grande fotografa Tina Modotti che vede protagonista Monica Bellucci, per la regia di Edoardo De Angelis.

15:00

“Gender Gap” – Pregiudizi e diseguaglianze di genere nell’industria dell’audiovisivo.
Presentazione e proiezione di una clip tratta dal documentario “Normal” di Adele Tulli, presentato nella sezione “Panorama” del Festival di Berlino. Un viaggio attraverso gli stereotipi di genere e le convenzioni sociali che influiscono sul nostro agire quotidiano.
L’incontro con Adele Tulli avverrà in concomitanza con l’uscita nelle sale cinematografiche di “Normal”.
Discuteremo anche il tema della parità di genere e di “quote rosa” nel settore audiovisivo.
Con Adele Tulli, Paula Alvarez Vaccaro, Domizia De Rosa (Women in Film, Television & Media Italia) Giulia Steigerwalt (Dissenso Comune), Maura Misiti (progetto ricerca DEA), Anna Kristina Kappelin (Console onorario di Svezia – Swedish Film Institute), Chiara Tilesi produttrice “We do it together in collegamento Skype da Los Angeles.

In sala:
DOC.IT / CNA Agnese Fontana – Mario Perchiazzi
Rappresentanti delle Associazioni di categoria
CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma
Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè

17:00
“Zapping di una femminista seriale”
Il libro di Federica Fabbiani
Con Federica Fabbiani e Monica Luongo (giornalsita – redazione “Leggendaria” rivista di Cultura femminista).
Il libro si addentra nel mondo delle “personagge seriali” L’autrice analizza le produzioni seriali televisive che stanno rivoluzionando in senso femminista i palinsesti, offrendo alle donne ruoli non appiattiti sulla visione maschile del mondo e in grado di tracciare percorsi imprevisti al confine tra reale e immaginario.

18:00
Un mondo di cattive ragazze
Proiezione di una clip da “Sbagliate” di Elisabetta Pandimiglio
Le “cattive” attrici e la guerrilla filmaking
Attrici, registe e scrittrici a confronto con Lidia Ravera e con Cristina Donadio, Sara Serraiocco, Iaia Forte, Francesca Valtorta, e Carlotta Cerquetti, Eleonora Danco, Wilma Labate, Laura Luchetti, Anna Negri, Elisabetta Pandimiglio, Costanza Quatriglio, Monica Stambrini.

A seguire
PREMIO “MILLENIAL VISIONARIA” premio alla “visione, al coraggio, alla passione”.
La vincitrice, designata dal Comitato Scientifico presieduto da Giuliana Aliberti, vincerà una residenza/workshop a Villa Axel Munthe – Capri, dove potrà lavorare a stretto contatto con una icona del cinema italiano.

domenica 5 maggio
dalle 12:00 alle 13:30

Il mondo dopo la scuola di cinema: horror o commedia? Giovani cineaste tra speranze e paure
Talk con Gloria Malatesta (sceneggiatrice e docente CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia) e Silvia Napolitano (sceneggiatrice e docente CSC), Anna Negri (regista e docente Scuola Gian Maria Volontè) e Ilaria Fraioli (montatrice e docente Scuola Gian Maria Volontè).
L’incontro con un gruppo di alunne/alunni ed ex alunne/alunni del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè che si raccontano tra i sogni delle aule e la realtà del mercato.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili
Info
+39 0639967800

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.