Si intitola “NANOF. Viaggio di ritorno” la mostra che aprirà i battenti il prossimo 23 maggio alle ore 18 nelle sale del Museo della Mente

image_pdfimage_print

Dal 23 maggio al 13 luglio l’esposizione che racconta un immaginario ritorno dal Manicomio di Volterra a quello di Roma

Si intitola “NANOF. Viaggio di ritorno” la mostra che aprirà i battenti il prossimo 23 maggio alle ore 18 nelle sale del Museo della Mente. L’evento – visitabile fine al 13 luglio – è promosso da ASL Roma 1, Azienda USL Toscana Nord-Ovest e Inclusione Graffio e Parola Onlus che ne ha curato anche la progettazione insieme allo stesso Museo e a Studio Azzurro, con il patrocinio Comune di Volterra, che ha avviato un percorso di tutela e valorizzazione della memoria e delle memorie del Frenocomio di San Gerolamo. Ad essere esposte le opere di Oreste Fernando Nannetti, che racconta il suo viaggio di ritorno, mai avvenuto, dal manicomio di Volterra, dove rimase per 36 anni, a quello di Roma. Un “viaggio” originale costruito attraverso il ricordo delle esperienze vissute e con la “familiarità” dei luoghi in cui negli anni fu costretto a vivere. Luoghi per loro natura perturbanti, dove ciò che dovrebbe restare segreto, nascosto, può affiorare generando angoscia, facilitando l’accesso all’antica dimora di ogni uomo, al posto della “prima casa” in cui ognuno è stato almeno una volta, il grembo materno.

Con il suo “muro graffito” Nannetti ci racconta l’universo temporale di NANOF., quello dell’astronautico ingegnere minerario nel sistema mentale, una creazione poetica e profetica da cui ha preso avvio quello del Museo Laboratorio della Mente con Studio Azzurro, che ha portato nel 2008 a scrivere una nuova storia del muro che riproduce e riconfigura sguardi e narrazioni, valorizza le differenze opponendosi all’omologazione, non stigmatizza “i matti” ma neanche li disconosce, in cui non li distingue ma nemmeno li respinge, che continua a parlare di uno scarto rispetto alla mediocrità della normalità.

La mostra sarà affiancata da un programma di eventi cinematografici, teatrali, scientifici, letterari e musicali.

Programma eventi

5 Giugno 2019 – Museo Laboratorio della Mente, Padiglione 6

Ore 17.00 “Nella città dei folli”. Incontro con: Vinzia, Fiorino, Andrea Trafeli, Giacomo Saviozzi, Silvia Trovato, Claudio Grandoli

Moderatore: Vera Fusco

Ore 18:30 Proiezione “L’osservatorio nucleare del sig. Nanof”, 1985, Durata 60 minuti, regia di Paolo Rosa, produzione Studio Azzurro

19 giugno 2019 Museo Laboratorio della Mente, Padiglione 6

Ore 16:00 Proiezione: “L’osservatorio nucleare del sig. Nanof”, 1985, Durata 60 minuti, regia di Paolo Rosa, produzione Studio Azzurro

23 giugno 2019 Comprensorio Santa Maria della Pietà, Padiglione 28

Ore 11:30-12:30 Omaggio a Nanof

Concerto con “Le Furie Ensemble”

“Serenata per un Satellite” di Bruno Maderna

A seguire musiche di Antonio Vivaldi e Wolfgang Amadeus Mozart

24-29 giugno 2019 Comprensorio Santa Maria della Pietà, Padiglione 28

“Nanof: segni e notazioni”, settimana di Musica d’Insieme con saggio finale a cura di Lorenzo Marquez e Mirella Vincinguerra

10 luglio 2019 Museo Laboratorio della Mente, Padiglione 6

Ore 16:00 Proiezione “L’osservatorio nucleare del sig. Nanof”, 1985, Durata 60 minuti, regia di Paolo Rosa, produzione Studio Azzurro

13 luglio 2019 Santa Maria della Pietà, Padiglione 28

Ore 18:00 “NOF4 Il Comandante delle Stelle”, spettacolo teatrale di e con Lucilla Cervo e Marinella Ferrero. Produzione Soluzioni Artistiche Torino

ore 19:30-20:30 Museo Laboratorio della Mente, Padiglione 6

Finissage con interventi artistici

“Io sono NOF4” di Remo Lenci

Letture di Claudio Grandoli

“Il ragazzo che scriveva sui muri” di Andrea Trafelli

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.