Alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia quest’anno tripudio di star

image_pdfimage_print

Inizia con un ricco programma di appuntamenti la 76 Mostra Internazionale d’​Arte Cinematografica che si svolgerà come tutti gli anni dal 28 agosto al 7 settembre al Lido di Venezia.
Diversi importanti incontri, convegni, presentazioni, ad una Mostra che vuole favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, con uno spirito di libertà e di dialogo.

Ricco carnet quest’anno con un tripudio di star e di storie che riesce perfino a “rimettere insieme” due celebri ex coppie, Monica Bellucci e Vincent Cassel, ma anche Tom Cruise e Nicole Kidman, tre i film italiani in concorso per il Leone d’Oro contro Brad Pitt nello spazio in “Ad Astra”…Questo e molto altro è il Festival del Cinema di Venezia 2019.

Ma ecco alcune chicche sul programma del Festival:

I nomi dei divi internazionali: Brad Pitt, Johnny Depp, Robert Pattison, Jude Law, Kristen Stewart, Sharon Stone, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner, Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Liv Tyler, Roger Waters dei Pink Floyd, Tim Robbins, Margareth Qualley, Ethan Hawke, Penelope Cruz, Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Scarlett Johansson, Laura Dern, Adam Driver, Gael Garcia Bernal, Gong Li, Harvey Keitel, Meryl Streep, Antonio Banderas, Gary Oldman
I divi italiani: Luca Marinelli, Valeria Golino, Toni Servillo, Massimiliano Gallo, Roberto De Francesco, Chiara Ferragni, Micaela Ramazzotti, Adriano Giannini, Claudio Santamaria, Gabriele Salvatores, Diego Abatantuono, Marcello Fonte, Silvio Orlando.

I film in gara per l’Italia: “Martin Eden” di Pietro Marcello (il romanzo di Jack London a Napoli). “Il sindaco del Rione Sanità” di Mario Martone (il classico di Eduardo De Filippo oggi). “La mafia non è più quella di una volta” di Franco Maresco: la politica, la corruzione, il cinismo di Cinico tv.

E poi tornano loro, Monica Bellucci e Vincent Cassel in coppia con Il film “Irreversible” di Gaspar Noé, rimontato in senso cronologico (era al contrario, nella versione originale). Venezia 2019 ripropone “Irreversible ” e “Eyes Wide Shut” con Nicole Kidman e Tom Cruise. Questi ultimi,vent’anni fa, portarono l’ultimo film di Stanley Kubrick al festival.

Per le serie tv invece abbiamo: “000” di Stefano Sollima tratto dal libro di Roberto Saviano sul traffico internazionale di droga. “The New Pope” di Paolo Sorrentino con Jude Law, Sharon Stone e John Malkovich nel seguito di “The Young Pope”.

I film più attesi? Secondo me il “Joker” di Todd Phillips, proposto nella versione più spaventosa di sempre con un Joaquin Phoenix dietro la maschera da paura!
Dicono sia più dark degli ultimi Batman…

Una delicata Kristen Stewart che racconta Jean Seberg in “Seberg”, Margot Robbie che fa Sharon Tate in “C’era una volta… a Hollywood” di Tarantino. “J’accuse” di Roman Polanski che racconta il caso Dreyfuss di fine 800′, “The Laundromat” di Steven Soderbergh, con Meryl Streep, Antonio Banderas, Gary Oldman che raccontano lo scandalo dei Panama Papers. Gong Li che fa la femme fatale Anni 40 in “Saturday Fiction”. Johnny Depp e Robert Pattinson in “Waiting for the Barbarians”, tratto da Nobel per la Letteratura J.M.Coetzee… Scarlett Johansson e Adam Driver in “Marriage Story”: la fine dell’amore.
Poi si gioca in casa con i nostrani Diego Abatantuono e Gabriele Salvatores che tornano in copia in “Tutto il mio folle amore”.

Presidente di giuria sarà la regista argentina Lucrecia Martel, mentre i due Leoni d’Oro alla carriera saranno assegnati al regista spagnolo Pedro Almodóvar e all’attrice inglese Julie Andrews, che tutti ricordano se non altro per lo meno per l’interpretazione di Mary Poppins.

Elenco dei film in concorso:

La Verité di Kore-eda Hirokazu

The Perfect Candidate di Haifaa Al-Mansour

Om det oändliga di Roy Anderson

Wasp Network di OlivierAssayas

Marriage Story di Noah Baumbach con Scarlett Johansson e Adam Driver

Guest of Honour di Atom Egoyan

Ad Astra di James Gray con Brad Pitt e Tommy Lee Jones, Ruth Negga e Liv Tyler

A herdade di Tiago Guedes

Gloria mundi di Robert Guédiguian

Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra, con Johnny Depp

Ema di Pablo Larraìn con Gael Garcia Bernal

Saturday Fiction di Lou Ye

Martin Eden di Pietro Marcello

La mafia non è più quella di una volta di Maresco

The painted bird di Vaclav Marhoul, con Udo Kier e Stellan Skarsgard

Joker di Todd Phillips, con Joaquin Phoenix

J’Accuse di Roman Polanski

The Laundromat di Steven Soderbergh, con Meryl Streep, Gary Oldman e Antonio Banderas

Babyteeth di Shannon Murphy

Il sindaco del Rione Sanità di Mario Martone

*Serie TV

ZeroZeroZero di Stefano Sollima dal libro di Saviano

The New Pope (episodi 2 e 7) di Paolo Sorrentino

*Orizzonti:

Pelikanblut di Katrin Gebbe

Mes Jours de Gloire di Antoine De Bary

Nevia di Nunzia De Stefano

Moffie Hermanus

Blanco en Blanco di Theo Court

Zumiriki di Oskar Alegria

Un fils di Mehd Bersaoui

Hava, Mariam, Hayesha di Sahraa Karmi

Rialto di Peter Mackie Burns

Qiqiu (Balloon) di Pema Tseden

Sole di Carlo Cironi

Atlantis di Valentin Vasyanovich

Chola (Shadow of Water) di Sanal Kumar

Madre di Rodrigo Sorogoyen

The Criminal Man di Dmitri Mamuliya

Revenir di Jessica Palud

Giants Being Lonely di Grear Patterson

Verdict di Raymund Ribay Gutierrez

Just 6.5 di Saeed Roustaee

*Fuori Concorso

Roger Waters Us + Them

I diari di Angela. Noi due cineasti. Parte Seconda

Citizen K

Citizen Rosi di Carolina Rosi e Didi Gnocchi

The Kingmaker

State Funeral di Sergei Loznitsa

Colectiv di Alexander Nanau

45 secondi di risate di Tim Robbins

Il pianeta in mare di Andre Segre

No one left behind di Guillermo Arriaga e Electric Swan di Konstantina Kotzamani

Irreversible di Gaspar Noé in versione integrale

Seberg di Benedict Andrews con Kristen Stewart

Vivere di Francesca Archibugi

Musul di Matthew Michael Carnahan

Adults in the Room di Costa-Gavras dal libro di Varoufakis

The King di David Michod

*Evento Speciale

Never just a dream. Stanley Kubrick e Eyes Wide Shut

Sito ufficiale
https://www.labiennale.org/it/cinema/2019/selezione-ufficiale

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.