Da fine agosto a tutto novembre, un lungo viaggio nella storia dell’arte, dall’antichità al contemporaneo

image_pdfimage_print

Un itinerario che parte dai cassoni nuziali medievali alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, e prosegue con Leonardo da Vinci e gli artisti della sua cerchia alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, con il Ritratto di giovane donna del Correggio che giunge a Reggio Emilia dal Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, con l’Adorazione dei Magi di Artemisia Gentileschi al Museo Diocesano di Milano, con il grande evento di Palazzo Ducale di Mantova, dedicato a Giulio Romano.

E poi il fascino delle stampe giapponesi di Hokusai, Hiroshige e Utamaro al Castello Visconteo di Pavia, la straordinaria storia della rivoluzione artistica dei Macchiaioli al Palazzo delle Paure a Lecco, e la prima esaustiva rassegna sulla produzione e sulla cultura del design moderno tra l’Alto Adige e il Trentino al KUNST MERAN MERANO ARTE di Merano (BZ).

L’autunno illuminerà Palazzo Zabarella a Padova con con i colori delle opere di Van Gogh, Monet, Degas e di altri importanti autori provenienti dalla Mellon Collection of French Art dal Virginia Museum of Arts; Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia con la mostra What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, un avvincente e inedito viaggio attraverso i secoli, per comprendere quanto la Decorazione e l’Ornamento raccontino di noi e del mondo; e il Complesso di Santa Caterina a Treviso con i capolavori della Natura morta provenienti dal Kunsthistorisches Museum di Vienna.

Non mancherà la fotografia, con la nuova edizione di Photolux Festival di Lucca, con le personali di Steve McCurry dedicata alla passione universale per la lettura alle Gallerie Estensi di Modena, e di Ferdinando Scianna alla Casa dei Tre Oci di Venezia.

Un’escursione sull’arte contemporanea è garantita dalla mostra di Giovanni Campus a BUILDING di Milano e al MA*GA di Gallarate (VA) e dalle produzioni FMAV – Fondazione Modena Arti Visive con le mostre di Tommaso Mori, Vittorio Guida e Luisa Menazzi Moretti.fine agosto a tutto novembre, un lungo viaggio nella storia dell’arte, dall’antichità al contemporaneo.

Un itinerario che parte dai cassoni nuziali medievali alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, e prosegue con Leonardo da Vinci e gli artisti della sua cerchia alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, con il Ritratto di giovane donna del Correggio che giunge a Reggio Emilia dal Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, con l’Adorazione dei Magi di Artemisia Gentileschi al Museo Diocesano di Milano, con il grande evento di Palazzo Ducale di Mantova, dedicato a Giulio Romano.

E poi il fascino delle stampe giapponesi di Hokusai, Hiroshige e Utamaro al Castello Visconteo di Pavia, la straordinaria storia della rivoluzione artistica dei Macchiaioli al Palazzo delle Paure a Lecco, e la prima esaustiva rassegna sulla produzione e sulla cultura del design moderno tra l’Alto Adige e il Trentino al KUNST MERAN MERANO ARTE di Merano (BZ).

L’autunno illuminerà Palazzo Zabarella a Padova con con i colori delle opere di Van Gogh, Monet, Degas e di altri importanti autori provenienti dalla Mellon Collection of French Art dal Virginia Museum of Arts; Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia con la mostra What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura, un avvincente e inedito viaggio attraverso i secoli, per comprendere quanto la Decorazione e l’Ornamento raccontino di noi e del mondo; e il Complesso di Santa Caterina a Treviso con i capolavori della Natura morta provenienti dal Kunsthistorisches Museum di Vienna.

Non mancherà la fotografia, con la nuova edizione di Photolux Festival di Lucca, con le personali di Steve McCurry dedicata alla passione universale per la lettura alle Gallerie Estensi di Modena, e di Ferdinando Scianna alla Casa dei Tre Oci di Venezia.

Un’escursione sull’arte contemporanea è garantita dalla mostra di Giovanni Campus a BUILDING di Milano e al MA*GA di Gallarate (VA) e dalle produzioni FMAV – Fondazione Modena Arti Visive con le mostre di Tommaso Mori, Vittorio Guida e Luisa Menazzi Moretti.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.