Hey tu, lo sai tenere un Seacret? Grande successo per l’inaugurazione del nuovo ristorante di Paolo Onorato e Fabrizio Zonnini

image_pdfimage_print

Tanta curiosità e pubblico delle grandi occasioni per l’apertura del nuovo ristorante di Paolo Onorato e Fabrizio Zonnini che propongono al pubblico gourmet capitolino un raffinato menù di pesce, frutto di ricerca, esperienza e grande attenzione in sala e in cucina.

Dopo la loro prima vincente esperienza, Paolo Onorato e Fabrizio Zonnini hanno inaugurato, domenica 29 settembre 2019 a Roma, in via Marcantonio Bragadin 13, il Seacret, un moderno ristorante dai colori caldi e dall’atmosfera rilassante in cui spiccano eleganti dettagli stilistici come la scenografica parete ad onde, che rievoca la sabbia e le onde del mare o i raffinati elementi decorativi come il pannello retro illuminato con il logo Seacret sulla parete in “antico velluto”, o, ancora, le vetrine elegantemente celate dal logo Seacret in serigrafia opaca, che garantisce discretamente agli ospiti privacy e riservatezza.


(scatto di Alessio Bartoloni)

Tantissimi giornalisti e invitati sono stati accolti dall’organizzatrice dell’evento la event manager Tiziana Amorosi d’Adda e dai titolari che, svolti i convenevoli di rito, hanno preso le loro posizioni in cucina ed in sala, deliziando gli ospiti con le prelibatezze della loro proposta enogastronomica. Tra loro il sensitivo Craig Warwick, a Roma per iniziare la prossima stagione televisiva. Ostriche e champagne hanno aperto le degustazioni, seguite da graditissimi primi piatti caldi, in abbinamento a prestigiose etichette di vini bianchi selezionati da Fabrizio. Tra le profumatissime delizie uscite dalla cucina di Paolo, spiccava un gustoso risotto agli scampi. Acclamati dalla folla, i titolari sono tornati tra gli ospiti per il taglio della scenografica torta griffata Seacret, raccogliendo il meritato consenso con un brindisi finale a base di champagne, per augurare le migliori fortune ad un locale che rappresenta uno step successivo del format di ristorazione creato da Paolo e Fabrizio, che si dividono la cucina e la sala con la stessa maniacale attenzione alla qualità e al livello del servizio. Un impegno che troviamo nella selezione delle materie prime, con un pescato locale e stagionale che affianca pesci provenienti dai mari di tutto il mondo, straordinari, sconosciuti o mai proposti in Italia come il Cobia, il Barracuda, il Black Code o il Centrolofo Viola, selezionati per il loro gusto e la tipologia delle carni ma con uno sguardo attento all’eco-sostenibilità della filiera.


(scatto di Alessio Bartoloni)

Cotture lente e basse temperature, frutto della lunga esperienza di Paolo, consentono di servire piatti di straordinario gusto che conservano una delicata consistenza. Fondamentale poi è l’apporto in sala di Fabrizio, grande sommelier che ha realizzato una cantina straordinaria, con una selezione di etichette di nicchia dal giusto rapporto qualità prezzo, che sposano perfettamente i sapori dei piatti.

Affidarsi a lui è la scelta più saggia, facendosi guidare con fiducia in un panorama in cui la sua ricerca è l’autentico valore aggiunto per degustare un ottimo vino, servito alla giusta temperatura e gustosamente abbinato al piatto, spendendo il giusto, in un conto sempre eticamente corretto.


I crudi sono proposti secondo la stagione e le ostriche sono selezionate dalla collaborazione con Oyster Oasis, azienda formata da un gruppo di professionisti italo francesi, che condividono con Paolo e Fabrizio la grande passione e la profonda conoscenza del prodotto. L’appuntamento è in via Marcantonio Bragadin, solo la sera, per degustare le straordinarie specialità di Seacret, una nuova straordinaria realtà golosa pronta a raggiungere importanti traguardi e riconoscimenti stellati.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.