Steve McCurry in mostra all’arengario di Monza

Dal 17 gennaio al 13 aprile 2020, all’Arengario di Monza la mostra “Leggere” di Steve McCurry, uno dei fotografi più celebrati al mondo.

L’esposizione, promossa da ViDi e dal comune di Monza, è organizzata da “Civita Mostre e Musei”, in collaborazione con Sudest57.
Curata da Biba Giacchetti, con i contributi letterari dello scrittore Roberto Cotroneo, presenterà settanta immagini dedicate alla passione universale per la lettura, realizzate da McCurry in oltre quarant’anni di carriera, comprendenti la serie che egli stesso ha riunito in un volume, pubblicato come omaggio al grande fotografo ungherese André Kertész, uno dei suoi maestri.

Scatti di forte impatto emotivo che ritraggono persone di tutto il mondo, assorte nell’atto intimo della lettura, immortalate e rese eterne dall’obiettivo di McCurry con la sua capacità di trasportare in mondi immaginati, fatti di memorie del presente, del passato e del futuro.

Opere fotografiche che spaziano dai luoghi di preghiera in Turchia, alle strade dei mercati rionali folkloristici in Italia, dai rumori dell’India ai silenzi dell’Asia orientale, dall’Afghanistan a Cuba, dall’Africa agli Stati Uniti. immagini di forte impatto che documentano momenti di quiete durante i quali le persone si immergono nei libri, nei giornali, nelle riviste. Giovani o anziani, ricchi,poveri, religiosi o laici…
Dimensioni dalle atmosfere quasi oniriche di una realtà dove chiunque c’è un momento, reso sacro dall’occhio di McCurry, per la lettura.

Un viaggio parallelo tra le fotografie accompagnato da una serie di brani letterari scelti da Roberto Cotroneo. Un contrappunto di parole che affianca gli scatti di McCurry, coinvolgendo il visitatore in un rapporto intimo le immagini.

Il percorso si completata dalla sezione “Leggere McCurry”, dedicata ai libri pubblicati a partire dal 1985, molti dei quali tradotti in varie lingue: ne sono esposti 15, alcuni introvabili, tra cui il volume edito da Mondadori che ha ispirato la realizzazione della mostra. Tutti i libri sono accompagnati dalle foto utilizzate per le copertine ovvero le icone che lo hanno reso celebre in tutto il mondo.

“Monza sta facendo grandi passi in avanti con la scelta di progetti culturali innovativi e di qualità” – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo.
“Questa mostra è un’occasione per guardare diversamente l’opera di Steve McCurry che pone al centro della propria ricerca artistica la forza della lettura come valore universale e individuale. L’esposizione ha la capacità di coniugare qualità artistica e coinvolgimento: un’opportunità importante per guardare e comprendere il piacere necessario della lettura”.

Una mostra “family friendly”, dove per tutta la durata dell’esposizione, sono in programma attività didattiche, incontri e visite guidate gratuite per bambini. Un percorso studiato ad hoc con un kit didattico in omaggio da ritirare in biglietteria appositamente creato per la visita dei bambini.

Immagine di copertina di Steve McCurry, Smerderevo, Serbia. 1989 © Steve McCurry

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.