Il dottor Paolo Ascierto e la nuova cura sperimentale

Il Coronavirus continua a mettere in ginocchio l’Italia.
Molti scienziati sono al lavoro per trovare cure efficaci e vaccini per contrastare il covid-19. Per il vaccino, i tempi potrebbero essere molto lunghi e questo motivo i medici stanno iniziando a sperimentare diverse cure.
Gli ospedali, soprattutto al nord Italia, stanno affrontando una pressione senza precedenti e i posti per la terapia intensiva iniziano a mancare. Al Cotugno di Napoli si è quindi sperimentato un farmaco usato fino ad oggi per curare l’artrite reumatoide. I pazienti ricoverati nell’ospedale del capoluogo campano sono stati trattati con il Tocilizumab. L’agenzia italiana del farmaco ha dato l’ok per sperimentare il Tocilizumab anche in altri ospedali. Il dottor Paolo Ascierto del Pascale di Napoli ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni.

Il dottore Paolo Ascierto ha spiegato la situazione e ha svelato le funzioni del Tocilizumab. Un farmaco che diventa efficace in presenza di casi in cui si riscontra una polmonite severa e alti livelli di una specifica proteina che si chiama interluchina 6. Sono stati trattati una decina di pazienti, in terapia intensiva e sub-intensiva. C’è stato un decesso, ma da tutti gli altri sono arrivate risposte incoraggianti.
Il medico ha anche dichiarato che il farmaco dà risultati nell’arco di 24-48 ore. L’emergenza, al momento, continua ad aggravarsi e i posti per la terapia intensiva iniziano a diminuire giorno dopo giorno: la speranza è che questa cura si riveli efficace.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.