Ecco gli “Occhi di Dio” nella Cava di Prohodna, Bulgaria

In Bulgaria si trova una caverna molto suggestiva, soprattutto per i due larghi fori che presenta in cima, soprannominati “Oknata”, ovvero “Occhi di Dio”.
Si tratta della Cava di Prohodna, una delle destinazioni più famose del nord della Bulgaria a due chilometri dal villaggio di Karlukovo e a 120 km dalla capitale Sofia. Prohodna è l’attrazione del passo di Iskar Gorge, un valico che passa attraverso i monti Balcani, collegando Sofia a Mezdra.

La spettacolare grotta si presenta come una cavità carsica lunga duecentosessantadue metri. È unica per i suoi due enormi e suggestivi lucernari naturali, formatisi in seguito ad un particolare fenomeno di erosione. Situati uno vicino all’altro, hanno una forma davvero singolare: questi enormi fori che si sono naturalmente formati sul tetto della cava, sembrano proprio due occhi giganti, ancora più suggestivi quando c’è la luna piena, che appare quasi simile ad una pupilla “divina”.
Non è un caso se le persone del luogo hanno ribattezzato i due lucernari scavati nella roccia gli “Occhi di Dio”. Guardata da una certa angolazione, la Cava di Prohodna assomiglia addirittura ad un viso proteso verso il basso, con gli occhi che guardano in giù. Pensate che quando piove, sembra che stiano piangendo!

La conformazione di questa cava, unica al mondo, l’ha trasformata in una delle più grandi attrazioni della Bulgaria.
I giochi di luce creati dai grandi fori sul tetto della grotta sono visibili da entrambi gli accessi, creando l’effetto di due occhi che stanno guardando il sole dalla buia profondità della cava, un tempo probabilmente abitata o usata come luogo per riti esoterici.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.