Riaprono al pubblico le sale della Pinacoteca Ambrosiana

Tornano finalmente visibili i capolavori di Leonardo da Vinci, di Caravaggio, di Raffaello, del Bramantino, di Bernardino Luini, di Sandro Botticelli e di molti altri artisti, conservati all’interno della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano.
Riapriranno al pubblico le sale della Pinacoteca Ambrosiana a titolo sperimentale, nei giorni di sabato 30 e domenica 31 maggio, lunedì 1 e martedì 2 giugno 2020. In seguito poi la Pinacoteca riaprirà soltanto nei successivi weekend di giugno (sabato e domenica).

Oltre alle opere della collezione, al suo interno, si potranno ammirare altre due rassegne: “L’anatomia dal Medioevo a Leonardo da Vinci” , curata da Paola Salvi e presentata nella sala Federiciana, dove mostrerà una selezione di volumi, tutti parte del ricchissimo catalogo della Biblioteca Ambrosiana, che consente di tracciare per tappe significative il percorso degli studi di medicina e anatomia dall’inizio del millennio all’epoca in cui fu attivo Leonardo da Vinci.

L’altra, allestita nelle sale 2 e 3 per l’edizione di Museocity / Museosegreto, dedicata quest’anno alla creatività al femminile, propone una serie di documenti di donne che si sono distinte, ciascuna nel loro campo d’indagine. Si troveranno, ad esempio, dattiloscritti e materiale autografo della poetessa milanese Alda Merini (1931-2009), fogli autografi di Gaetana Agnesi (Milano, 1718-1799) una delle più importanti matematiche di tutti i tempi, prima donna autrice di un libro di matematica e prima a ottenere una cattedra universitaria di matematica all’Università di Bologna; a queste si affianca la teca con i capelli di Lucrezia Borgia (1480-1519) e parte del carteggio tra la stessa e l’umanista veneto Pietro Bembo, oltre alle lettere della Monaca di Monza a Federico Borromeo.

L’accesso sarà consentito esclusivamente su prenotazione. Al fine di garantire il necessario distanziamento sociale richiesto dalla vigente normativa, sarà ammesso un numero massimo di 10 studiosi contemporaneamente.

La prenotazione obbligatoria dovrà essere effettuata scrivendo all’indirizzo prenotazione.biblioteca@ambrosiana.it entro il 28 maggio in riferimento all’intero mese di giugno; le risposte verranno inviate a partire dal 29 maggio. Affinché la prenotazione sia garantita, è necessario ricevere via email risposta positiva alla richiesta.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.