Jordan Mang-­osan il pittore che dipingere con un raggio di sole

Jordan Mang-­osan dipinge con una tecnica antica chiamata pirografia,dal greco antico “scrittura col fuoco”.

La pirografia è una tecnica d’incisione praticata per mezzo di una fonte di calore su legno, cuoio, sughero o altra superficie, normalmente utilizzata in passato usando punte di ferro arroventato.

Jordan per realizzare le sue opere non utilizza una punta di metallo, ma bensì una lente di ingrandimento fissata ad una canna di bambù concentrando i raggi del sole sui supporti (normalmente di legno) e dando vita a rappresentazioni con un grado di dettaglio impressionante.

Jordan Mang-­osan discende dalla tribù filippina Igorot ed è proprio per rafforzare il contatto con le sue radici indigene che ha scelto di utilizzare questa tecnica affascinante.

Con pazienza e abilità è riproduce paesaggi, ritratti e rituali indigeni rappresentando il ricco patrimonio del popolo Igorot.

Prima disegna uno schizzo con un carboncino come guida e poi con la lente concentra i raggi del sole sui tratti e, in base al tempo e alla concentrazione del raggio, riesce a riprodurre sfumature e tratti di diverso spessore ed intensità.

Il suo lavoro è fortemente influenzato dalle condizioni atmosferiche: può lavorare solo nelle giornate di sole e all’aria aperta e per compiere un unico quadro può impiegare diversi giorni se non mesi.

Il risultato finale è una vera e propria opera d’arte, qualcosa di unico e incredibile nel suo genere.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.