Alla Camera dei Deputati la Premiazione IusArteLibri

Sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid,si è svolta anche quest’anno la decima edizione del Premio IusArteLibri: Il Ponte della Legalità ideato dall’avv. Antonella Sotira, presidente dal 2000 dell’Associazione Culturale, fra avvocati e magistrati, IUSgustando: Simposi Giuridici.

Si è svolta in modo itinerante, dalle Sale Fori Imperiali, alla Camera dei Deputati, ai diversi salotti del prestigioso hotel Crowne Plaza.

Fermi nella volontà di “non in interrompere” le iniziate a difesa del “buon diritto”, i giuristi ed i concorrenti scrittori, hanno presenziato muniti di mascherina e alternandosi nelle diverse location, dando prova che “la distanza non impedisce la condivisione e la progettazione”.

L’originale percorso di legal and social councelling dei Salotti Letterari Giuridici creati dall’avv. Sotira, con il patrocinio dei Comuni di Pontremoli e Roccella Jonica, dall’Ordine degli Avvocati di Roma, Reggio Calabria, Napoli, Locri, Venezia e Massa Carrara, del Centro Lunigianense di Studi Giuridici, della Scuola per le Professioni Legali dell’Università Federico II, della Camera Penale di Roma, ha in questa edizione 2020 introdotto anche la formula del Salotto Web, mantenendo viva la partecipazione anche durante il lockdown.

Il Collegio E-Lettori IusArteLibri, ha selezionato i finalisti, votato per il miglior salotto, per i migliori relatori, assegnato due riconoscimenti speciali, e designato i vincitori della categoria miglior romanzo e miglior saggio.

Il premio Miglior Romanzo IusArte è stato consegnato ieri alla Camera dei Deputati all’On. Prof Avv Pino Pisicchio per il romanzo giallo “Il Collezionista di Santini” – Editore Passigli, (303 preferenze); Miglior saggio al Presidente Fausto Bertinotti per “Colpita al cuore” (275 preferenze); Miglior Salotto al magistrato scrittore Angelo Martinelli con il romanzo “Chiudi gli occhi che mi vedi meglio” (Bastogi Libri); Miglior Salotto Web è andato al giornalista Rai Emanuele Gagliardi per l’intrigante raccolta di racconti erotici sanguinari “Delitti vietati ai minori” (edito da EEE).

Il riconoscimento “Scuola di legalità” va al romanzo sul diritto alla diversità “Come me non c’è nesssuno” dell’avv. Anton Emilio Krogh e un Riconoscimento Speciale dedicato a Jole Santelli è stato conferito al libro Caterina dé Medici: un’italiana alla conquista della Francia, biografia romanzata di Alessandra Necci, incentrata sul potere declinato al femminile, per omaggiare la memoria ed il primato femmineo della compianta Presidente della Regione Calabria.

Ai vincitori Pisicchio e Bertinotti è stata consegnata la scultura creata da Francesco Misuraca simbolo dell’ideale ponte di libri e dei pilastri della legalità agganciati all’arte della lettura.

Grande attesa ed entusiasmo per l’anteprima del primo iusbooktrailer, girato in uno degli storici salotti anni 20 dell’Hotel Locarno, l’incantevole voce di Carolina Zaccarini descrive l’emblematica partita a scacchi con il killer di Montecitorio e Renzo, il collezionista di santini elettorali. Gli autori premiati saranno ospiti del Festival de littérature “Le Printemps italien” à Bordeaux diretto ed ideato da Stefania Graziano. La sinergia con il festival e con la rivista francese “Simposio Italiano” è la grande novità del programma 2020/2021: i salotti italiani IusArteLibri saranno seguiti e votati, via web, anche in Francia, nell’auspicio che, finita l’emergenza pandemica, si possano varcare i confini e brindare ai premiati in presenza di pubblico.

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.