Symphonicity: Sting in concerto all’Auditorium di Roma

image_pdfimage_print

Sting

Luglio Suona Bene 2011–  Musica per Roma presenta Sting in  Symphonicity: i suoi più grandi successi eseguiti con sinfonica e band. Diretto da Sarah Hicks con Ensemble Symphony Orchestra. Sabato 30 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

“Un’esibizione eccezionale.”Bild Hamburg (Germania)

“Sting con l’orchestra è magia rock.”La Stampa (Italia)

“…assolutamente perfetto in ogni dettaglio…la performance ideale.”Komsomolskaya Pravda (Russia)

“Si può dire che ogni piccola cosa che ha fatto fosse magica .” Rzeczpospolita (Polonia)

“Di prima classe, in ogni senso.”A-Listed (Gran Bretagna)

Il tour mondiale Symphonicity di Sting farà tappa all’Auditorium Parco della Musica. Sting si esibirà nei suoi più grandi successi riproposti con arrangiamento sinfonico. I suoi brani più famosi, scelti da una lunga e illustre carriera che ha collezionato numerosi dischi di platino, un incredibile numero di canzoni che hanno raggiunto il top delle classifiche mondiali, innumerevoli premi e riconoscimenti, e la sbalorditiva cifra di quasi 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, sono stati reinterpretati in chiave sinfonica con gli strumenti orchestrali di Jorge Calandrelli, David Hartley, Michel Legrand, Rob Mathes, Vince Mendoza, Steven Mercurio, Bill Ross, Robert Sadin, e Nicola Tescari. La scaletta comprenderà pezzi storici dei Police tra cui “Every Little Thing She Does Is Magic”, “Roxanne”, “Next To You” e “Every Breath You Take” oltre naturalmente ai brani più famosi della sua carriera da solista, come “Englishman in New York”, “Fragile”,“Russians” ,“If I Ever Lose My Faith in You” ,“Fields Of Gold” e “Desert Rose”. Sting sarà inoltre accompagnato da un gruppo di grandi musicisti, tra cui Dominic Miller (chitarrista di Sting da lungo tempo), Rhani Krija (percussionista multi-genere di Sting da diverso tempo), Jo Lawry (alla voce) e Ira Coleman (al basso). La prima avventura discografica di Sting nel mondo della musica classica è stata con l’album di successo “Songs from the Labyrinth”, un’interpretazione con liuto della musica del compositore del Sedicesimo secolo John Dowland, pubblicato dalla Deutsche Grammophon nel 2006. Dopo aver terminato il tour mondiale che ha segnato l’attesissima reunion dei Police, Sting è tornato a dedicarsi alla sua grande passione per la mescolanza di generi musicali con la più recente pubblicazione di “If… On A Winter’s Night…”, debuttato al numero 1 della classifica classica di Billboard. Come solista e membro dei Police, Sting ha ricevuto sedici Grammy, due Brit, un Golden Globe, un Emmy, tre nomination agli Oscar, il Century Award assegnato dalla rivista Billboard, e la nomina di Person of the Year da MusiCares nel 2004. E’ inoltre incluso sia nella Rock and Roll Hall of Fame che nella Songwriters Hall of Fame. In occasione del  tour mondiale è stato recentemente pubblicato il CD/DVD dal vivo, Live in Berlin, con la Royal Philharmonic Concert Orchestra, diretta da Steven Mercurio. Questa raccolta esclusiva contiene materiale inedito e molti dei suoi brani più famosi. Inoltre è stato pubblicato l’album Symphonicities, che comprende alcune delle canzoni più apprezzate del repertorio dei Police.

Per maggiori informazioni:

Sabato 30 luglio, Cavea- Auditorium Parco della Musica, ore 21.00.

Biglietti in vendita da lunedì 21 marzo

Biglietti da 50 a 220 euro

Info 06-80241281

www.sting.com

www.auditorium.com

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *