Roma tricolore per i 150 anni dell’Unità d’Italia

image_pdfimage_print

di Vanessa Mannino

Il Colosseo illuminato con i colori della bandiera italiana

Si sono conclusi il 17 Marzo, a Roma, i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’ Italia. Per l’occasione molti sono stati gli eventi promossi nelle numerose piazze, e non solo, già nella serata del 16 Marzo. A Roma, come in molte città italiane, ha riecheggiato, per due giorni consecutivi, tra i vicoli e le strade intrinsechi di arte e di storia, l’Inno di Mameli o il Nabucco dove il coro è stato accompagnato dalla voce dei numerosi presenti che non si sono di certo fatti scoraggiare dal tempo. Bellissima l’illuminazione tricolore che nella nottata di mercoledì ha illuminato ogni monumento presente nella Capitale: luci bianche rosse e verdi hanno reso il patrimonio della città ancor più solenne ed emozionante. Il Colosseo, definito come il monumento simbolo dell’Italia per il suo compleanno, splendeva di un’aurea del tutto particolare: non solo illuminato dai fasci di luce creati appositamente dal light designer svizzero Gerry Hoffstetter, ma anche dai bellissimi fuochi d’artificio che, dopo lo scoccare della mezzanotte, dal Parco del Celio, hanno tenuto per diversi minuti col naso all’insù le migliaia di persone presenti. L’Altare della Patria, maestoso come non mai, ha lasciato tutti senza parole: emozionante il concerto della Banda Interforze, accompagnata dal Coro di Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Piazza Venezia

Le videoproiezioni hanno commemorato la memoria storica del nostro Paese attraverso splendide immagini, gli artisti di strada con danze e musica hanno reso la serata frizzante e allegra, l’apertura straordinaria di numerosi musei e palazzi storici ha valorizzato il patrimonio storico e culturale dell’intera città, rendendolo accessibile a tutti, e infine la gente con le sue bandierine tricolori ha dimostrato come si può essere uniti, come è importante la condivisione di almeno quell’unico bene comune che ci rimane e che, nonostante l’età, continua a crescerci e a confortarci: l’Italia. Anche Piazza del Campidoglio ha accolto con le sue grandi braccia lo spettacolo di parole e note che ha visto protagonisti Gigi Proietti e Umberto Broccoli, uno spettacolo eccezionale che è stato un boom di successo.

Non certo da meno è stata poi la diretta televisiva con la trasmissione RAI UNO”150″, dove da Piazza del Quirinale si sono alternati sul palco Fabrizio Frizzi, Gianni Morandi, Roberto Vecchioni e Giancarlo Giannini. Per fare un giro panoramico tricolore, completamente gratuito, nella Capitale sono stati inoltre messi a disposizione 4 bus a due piani scoperti della linea 110 Open bus, iniziativa molto apprezzata da grandi e piccoli. Una serata di storia cultura e spettacolo, quindi, dove i protagonisti non potevano non essere che Mazzini, Verdi, Garibaldi, Cavour, ma soprattutto una serata in cui non si poteva non pensare a Lei, la grande Italia.

La festa vera e propria, tuttavia, si è svolta giovedì 17 Marzo, giorno vero e proprio del compleanno del Bel Paese, con l’arrivo a Roma delle più alte cariche istuzionali alle celebrazioni solenni a cui ha partecipato anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Celebrazioni che hanno reso protagonista ogni angolo di Roma e che si sono protratte fino a notte tarda quando anche al teatro dell’Opera, dopo che un superbo Riccardo Muti ha diretto l’opera di Giuseppe Verdi “Il Nabucco”, si spegnevano le luci.

Frecce Tricolori a Piazza Venezia

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

2 Comments

  1. 1 agosto 2011

    grazie per aver pubblicato la mia foto del Colosseo con le luci del tricolore,peccato che non e’ stato inserito il mio nome o la fonte dove avete preso la foto.grazie

  2. A.E.
    1 agosto 2011

    Può mettere qui il link e inseriamo la fonte. Grazie

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *